HomeNotizieSPORTFinali scudetto basket femminile, partenza a razzo delle under 17

Finali scudetto basket femminile, partenza a razzo delle under 17

Al via oggi a Campobasso le prime gare per l’assegnazione del titolo nazionale. Nei due match d’apertura vincono Venezia e Civitanova; a seguire s’impongono Bergamo e Cuneo


Sono partite oggi a Campobasso le finali nazionali Under 17 femminile – Trofeo Roberta Serradimigni. Negli impianti del capoluogo fino al 2 luglio si affronteranno le 16 squadre qualificate per lo Scudetto di categoria, ultimo in ordine cronologico della stagione delle Finali Nazionali.

A seguire tabellino e cronaca breve dei primi quattro match giocati alla Molisana Arena e al Palaunimol.

Umana Reyer Venezia – Parma Basket Project 61-53 (12-9, 14-5, 25-18, 10-21)

Umana Reyer Venezia: Capuzzo 11, Guerra, Buranella 9, Penna 3, Zuccon 16, Samovich, Purina 12, Ruzzo, Andreanelli 1, Minincieri, Gallo 4, Festinese 5. All. Borsetto.

Parma Basket Project:Capelli 10, Giacopazzi 7, Ampollini 4, Musiari 18, Meglioli 2, Turicci 2, Piazza 3, Lo Russo 7, Tagllilavini, Soncini, Frattini, Cavazzuti. All. Scanzani.

Arbitri: Anselmi, Quaranta.

Venezia inizia la sua avventura campobassana con un successo di otto su Parma che è abile a risalire la china da uno svantaggio che era arrivato anche a venti punti di distacco. Le emiliane ci mettono grinta e tanta determinazione e riescono a provare a tornare sotto. In particolare nell’ultimo periodo, intorno a Musiari le ragazze di coach Scanzani costruiscono quella che è la loro opera di risalita che le porta ad arrivare sino al meno otto finale del 61-53. Tra le veneziane gara da doppia cifra per Zuccon (16, top scorer del match), Purina (12) e Capozza (11).

Peperoncino Libertas – Abitare Streni Civitanova Marche 52-60 (10-22, 21-12, 13-14, 8-12)

Peperoncino Libertas: Cavicchioli 11, Daidone 3, Albieri 18, Cerè 5, Grandi 2, Secchiarolli 9, Mondini, Rorato, Ramponi, Govoni, Vivarelli 2, Ferrari 2. All. Brocchetto.

Abitare Streni Civitanova Marche:Armillotta 19, Malintoppi 23, Giacchetti 8, Severini 8, Grande 2, Rutili, Lazzarini, Streni, Vigilia 2, Cesareo, Pempinelli, Pecorari. All. Melappioni.

Arbitri: Manganiello, Caracciolo.

Civitanova Marche vince la prima gara del PalaUnimol per il girone C imponendosi di otto sul Castel d’Argile. Emiliana con pochi spunti offensivi nei primi otto minuti del match (solo tre punti) a fronte della pericolosità del duo Armillotta-Malintoppi tra le civitanovesi. Nel secondo quarto le emiliane si riportano sotto arrivando ad un solo possesso di distacco all’intervallo lungo. Nel terzo quarto Castel d’Argile impatta anche, ma Civitanova Marche non si scoraggia e riesce a mantenere la testa avanti. Nell’ultimo quarto Cstel d’Argile raggiunge le rivali ma ancora Armilotta (break di cinque punti) e la tripla di Malintoppi chiudono la contesa sul 60-52 per le marchigiane.

Ororosa Basket Bergamo – Casalnuovo Basket 69-52 (21-14, 17-15, 17-14, 14-9)

Ororosa Basket: Mazza 6, Lussignoli 8, Monti 16, Crippa 6, Poma 8, Bresciani 2, Fossati 7, Ferrari 4, Lombardi 2, Guerini, Merli 5, Tall 5. All. Stazzonelli.

Casalnuovo Basket: Infante 12, Prete 9, Esposito 14, Gesuele 7, Moretti 1, Carilo 8, Esposito, Serpico, Castellano 1, Monaco, Violetti, Di Bronzo. All. Belfiore.

Arbitri: Mariotti, Scolaro.

L’Ororosa Bergamo bagna il suo esordio nel tricolore under 17 con un successo sulla formazione campana del ’75 Casalnuovo. Determinante per le orobiche il 21-14 del primo periodo (avvio di 7-1, recupero delle avversarie, poi è maggiore costanza lombarda) con cui riescono a dare quello strappo che consente loro di controllare loro al meglio la situazione nei periodi centrali. Il margine aumenta sino al +12 del 30’, prologo ad un ultimo periodo in cui le lombarde danno l’ultima spinta e vanno a prendersi il successo, proiettandosi sulla sfida di domani contro Parma. Per il Casalnuovo, invece, ci sarà l’incrocio con la corazzata Venezia, gare che si disputeranno al PalaUnimol rispettivamente alle 14 quella tra lagunari e campane e alle 16 quella tra lombarde ed emiliane.

Stella Azzurra – Granda College Cuneo 53-55 (9-18, 23-22, 13-9, 8-6)

Stella Azzurra: Brzonova 17, Ndyie 2, Zangara 8, Pelka 8, Messina 5, salvino, Nobili, Franceschini, Bordieri, Vicentini, Garofalo, Zizzari. All. Grosso.

Granda College: Di Meo 6, Grosso 18, Pasero 19, Marfulli 3, Bruschetta 9, Lokoka Iliyo, Unia, Perna, Chiarla, Lorusso, Massa, Outtara. Alll. Chimetti.

Arbitri: Migliaccio, Antimiani.

Il buzzer-beater di Pasero risolve quella che è stata la partita più equilibrata sinora del torneo di under 17 femminile. Al PalaUnimol la Granda College Cuneo sorprende una Stella Azzurra Roma che ha centimetri e fisico, ma deve fare i conti con le esterne terribili delle piemontesi Pasero, Grosso e Bruschetta, capaci di mettere a segno ben 46 punti dei 55 di squadra. L’avvio sembra sorridere alle piemontesi che vanno anche a doppiare nel secondo quarto le capitoline sul 32-16. Roma, però, con la sostanza ed i centimetri riesce a riportarsi sotto ed è al -8 (32-40) all’intervallo lungo. Nel terzo periodo le capitoline rientrano sino ad un solo possesso di margine e poi impattano con poco più di sei minuti da giocare. Nel ‘lungo overtime’ che ne consegue ambedue le formazioni provano ad impattare sul match, ma è appunto il ‘cameriere’ di Pasero a far saltare di gioia le piemontesi che domani affronteranno il Peperoncino Libertas sempre alle 16 ma all’Arena. Alle 14, invece, la Stella Azzurra Roma Nord se la dovrà vedere con Civitanova.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

Jova Beach party più forte del maltempo: supershow con Morandi e...

Grande spettacolo a Vasto: nel pomeriggio vento e pioggia fanno slittare di qualche ora il concerto, ma l’attesa è stata ripagata VASTO. Il maltempo lo...