HomeEVIDENZACampobasso a rischio iscrizione in C, il club getta acqua sul fuoco:...

Campobasso a rischio iscrizione in C, il club getta acqua sul fuoco: i conti sono in regola

Nel giro di poche ore il deposito del ricorso. La società inviata alla calma e alla fiducia: lo stadio è a posto, tutti i tesserati sono stati pagati, la fidejussione è stata depositata


CAMPOBASSO. Dopo la doccia gelata arrivata dalla CovisoC, che ha mosso contestazioni che mettono a serio rischio l’iscrizione del Campobasso alla sua seconda stagione in Lega Pro, la società prova a tranquillizzare l’ambiente sportivo attraverso un messaggio sulla pagina ufficiale della squadra. I tifosi sui social si sono scatenati subito, gridando alla presa in giro e manifestando tutta la propria delusione.

Ma Gesué e soci non ci stanno: “La prima risposta l’abbiamo dovuta dare in silenzio, muovendoci subito – si legge sulla pagina Facebook della società sportiva Città di Campobasso – Senza perdere neanche un secondo. Abbiamo analizzato con attenzione la contestazione che ci è stata mossa dalla CovisoC e ci siamo rivolti a uno degli studi legali di maggiore affidabilità per il percorso intrapreso. Abbiamo lavorato insieme tutta la notte e, nel giro di poche ore, verrà depositato il ricorso per dimostrare che siamo in regola con i parametri fissati dalle licenze nazionali”.

Sistemato questo passaggio fondamentale, continuano dal club, “è giusto fornire i dovuti chiarimenti alla piazza, ai nostri tifosi, a chi ci è stato sempre vicino, a chi come noi ama il Lupo. Una cosa va chiarita subito: il club è sano. I conti sono in regola, lo stadio è a posto, tutti i tesserati sono stati pagati, la fidejussione è stata depositata, i documenti richiesti sono stati prodotti, non abbiamo mai avuto problemi con l’indice di liquidità. Vi chiediamo pazienza e fiducia, gli stessi sentimenti che oggi albergano in noi. Siamo fermamente convinti che il 21 agosto giocheremo in Coppa Italia e una settimana dopo in serie C. Con il sostegno del territorio e delle istituzioni – concludono dalla dirigenza – compresa l’Agenzia delle Entrate con cui abbiamo interloquito per dirimere la questione con la CovisoC, il vessillo rossoblù continuerà a sventolare tra i professionisti”.

Più letti

Venafro, tutto pronto per la settima edizione di ‘Femminile Plurale’

Appuntamento giovedì 7 marzo presso la Palazzina Liberty VENAFRO. Venus Verticordia ha il piacere e l'onore di presentare la settima edizione di Femminile Plurale, la...
spot_img
spot_img
spot_img