Il Cda dell’ente si dice interessato alla costituzione di una commissione cinematografica ma attende garanzie “sull’agibilità di percorso”


CAMPOBASSO. La Fondazione Molise Cultura risponde al consigliere regionale di Orgoglio Molise, Gianluca Cefaratti, in merito alla costituzione di una Film Commission in seno alla Fondazione stessa.

Cefaratti, a più riprese e forte dell’approvazione a palazzo d’Aimmo di un ordine del giorno ad hoc, ha invocato l’istituzione dell’ente, per attrarre produzioni cinematografiche sul territorio e dunque investimenti, denunciando l’inerzia delle istituzioni preposte a proseguire in tal senso.

Ma oggi qualcosa si muove e giunge la replica di Molise Cultura. Anzi, le precisazioni. “Il Cda della Fondazione – recita una nota – ha provveduto a inviare alla giunta regionale una proposta di variazione del proprio statuto che comprendesse nella propria mission anche la possibilità di inserire al proprio interno la Molise film commission; la Fondazione, nel ribadire l’interesse e la centralità dello sviluppo territoriale di un asset di importanza strategica resta in attesa di indicazioni coordinate e riferimenti che ne garantiscano l’agibilità di percorso”.