HomeNotiziePOLITICA & ATTUALITA'Sanità, Toma a Iorio: “Pontifica proprio lui che sul tema è stato...

Sanità, Toma a Iorio: “Pontifica proprio lui che sul tema è stato più volte rimandato”

Il Presidente è intervenuto sulla mozione del Movimento 5 Stelle: “Se ci saranno reati, violazioni di norme o situazioni di cattiva gestione amministrativa saremo solerti a segnalarti”. Sugli attacchi dell’ex governatore: “Basta con questo becero populismo”.


“Se ci saranno reati, violazioni di norme o situazioni di mala gestione amministrativa saremo solerti a segnalarti”. Lo ha detto stamattina il Presidente della Regione rispondendo a una mozione del Movimento 5 Stelle tesa alla ‘verifica della gestione della Sanità regionale’. I consiglieri ‘grillini’ hanno invocato ancora una volta le dimissioni del direttore generale dell’Asrem Oreste Florenzano.

Durante il Consiglio è intervenuto sull’argomento anche l’ex Presidente della Regione Michele Iorio durante la cui gestione si è aggravata la crisi sanitaria del Molise: “Siamo in una situazione di contraddizione – ha detto tra le altre cose Iorio riferendosi ai ruoli del Presidente Toma – Non sappiamo dove arriva il Presidente e dove finisce il Commissario. Voterò questa mozione di verifica”.

Toma ha replicato: “Le verifiche sono continue perché gli obiettivi imposti alla sanità non sono rigidi ma flessibili, vale a dire che con un cambiamento di contesto, come quello caratterizzato dal Covid, anche gli obiettivi possono cambiane. Per esempio dopo la pandemia ppuò esserci il recupero delle liste d’attesa e a quel punto l’obiettivo può essere aggiunto. Ci sono dei correttivi da fare volta per volta”.

Toma ha detto ancora rivolgendosi a Iorio: “Ricordo al consigliere, che in materia ha una memoria più lunga rispetto alla mia, che se siamo arrivati a questo punto e cioè al Commissariamento del 2009 è perché la sua Giunta regionale non fu in grado di rispettare il Piano di rientro in cui entrammo nel 2007 in un accordo Stato-Regione Molise bloccando il debito al 31 dicembre 2005. Il Governo nel 2009 rilevò che la Giunta regionale Iorio non tenne fede al Piano di rientro, non procedette a raggiungere gli obiettivi che le erano stati assegnati. Non so chi avesse ragione in quel caso ma le cose – ha concluso Toma – stanno così ed giusto ricordarlo”.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Fanfara degli Alpini: rinnovate le cariche sociali a Roccamandolfi

Il presidente è Antonino Bucci. Voto unanime dell'assemblea ROCCAMANDOLFI. Rinnovate le cariche sociali della Fanfara degli Alpini di Roccamandolfi. Ieri mattina, presso la sede musicale,...