HomeOcchi PuntatiCuffie alla guida, si rischiano multe salate: ecco in quali casi

Cuffie alla guida, si rischiano multe salate: ecco in quali casi

Le regole del Codice della Strada


di Domenico Carola*

L’uso delle cuffie alla guida è un quesito che in molti si chiedono, attenti però alcune sono contro la legge, e si viene multati.

L’uso massiccio dei telefonini prima e poi degli smartphone ora, ha portato a nuove norme, per regolarizzare la cosa, visti anche i tanti incidenti che essi hanno causato.

Sono arrivate così le cuffiette da poter usare alla guida, ma vanno bene tutte?

E come bisogna usarle?

Ecco queste sono le vere domande, visto che alcune sono illegali mentre si guida, e il rischio di essere multati è elevata.

La sanzione amministrativa pecuniaria è severa, visto che si rischia molto, ma andiamo a scoprire meglio il tutto.

Cosa ci dice la legge in merito

L’articolo che si occupa di tutto ciò è il 173 comma secondo del Codice della strada.

Esso recita:” il conducente non può usare durante la marcia apparecchi radiofonici, cioè le cuffie sonore. Solo le forze amate e gli altri Corpi possono usarli come dice l’art. 138. Sono consentiti gli apparecchi a viva voce e quelli dotati di auricolare, sempre sé il conducente ha una capacità uditiva perfetta”.

Gli apparecchi radiofonici ovviamente, ora comprendono anche i telefonini e gli smartphone, la legge è un po’ vecchia.

Auricolari in auto

Allora scopriamo quali sono le cuffie che possiamo usare mentre guidiamo.

Sicuramente ora vi state chiedendo se quindi si possono usare, ovviamente sì.

Le cuffie che non si possono usare, sono quelle sonore, ovvero quelle che hanno un effetto di isolamento totale.

Esse se messe ad alto volume, rendono nulla la percezione uditiva, rischiando di provocare un’incidente.

Quali sono quelli che noi dobbiamo usare?

Noi se non vogliamo usare il vivavoce, dobbiamo adottare degli auricolari.

Essi a loro volta, possono essere messi in un solo orecchio, visto che uno deve rimanere vigile al 100%, sui rumori della strada.

La sanzione alla quale andiamo incontro se non rispettiamo la legge

Quindi come abbiamo visto, non si possono usare cuffie sonore e si può utilizzare un solo auricolare, lasciando un orecchio scoperto.

La sanzione se veniamo beccati dagli agenti, in condizioni d’infrazione è di un minimo di 165 euro ad un massimo di 661 euro. inoltre, c’è la perdita di 5 punti sulla patente di guida.

Se poi si viene sorpresi alla guida in queste condizioni, due volte nello stesso biennio, si rischia il ritiro della patente per un periodo che va da 1 a 3 mesi.

La legge però potrebbe cambiare, visto che si vuole ad arrivare ad un inasprimento della pena.

Queste pene servono a sensibilizzare i guidatori, dai possibili rischi che si corrono utilizzando gli auricolari o le cuffie sonore.

Oggi in realtà il loro utilizzo sta sempre diminuendo, visto che il nostro telefono si attacca allo schermo di bordo della macchina, e quindi è tutto più in sicurezza.

Purtroppo, non tutte le auto hanno questa possibilità, soprattutto quelle più datate.

Quindi l’utilizzo degli auricolari resta, ma fate attenzione perché l’isolamento acustico, può provocare incidenti.

*Osservatorio Codice della strada ‘Il Sole 24 Ore’

Più letti

‘Eva non ha mangiato la mela’, a Isernia l’evento dell’Accademia Italiana...

Il 19 aprile 2024 alle 17.45 nel foyer dell’Auditorium Unità d’Italia la presentazione del volume del professor Giovanni Ballarini ISERNIA. Sarà presentato venerdì 19 aprile...
spot_img
spot_img
spot_img