HomeNotizieCULTURA & SPETTACOLIPartito MoliseCinema, Paolo Di Paolo e Greta Ferro palco. E Toma promette...

Partito MoliseCinema, Paolo Di Paolo e Greta Ferro palco. E Toma promette 2 milioni di euro

Il 97enne celebre fotografo originario di Larino protagonista del documentario (di Bruce Weber) a lui dedicato, l’attrice e modella madrina della ventesima edizione. Da oggi a domenica sera un vortice di film, corti, grandi ospiti e cultura


CASACALENDA. C’è anche tanto ‘Molise di ritorno’ nell’apertura in corso della ventesima edizione di MoliseCinema, fortunata rassegna sulla settima arte che ogni anno si svolge tra gli scorci, le piazze e i monumenti d’arte all’aperto di Casacalenda.

L’attrice e modella Greta Ferro è tornata sul palco che la vide protagonista già due anni fa quando ci annunciò la sua partecipazione in Made in Italy, la serie che l’ha resa molto popolare sul piccolo schermo. Con lei, stasera, ancora una volta il grande fotografo, pure lui di origini molisane, Paolo Di Paolo, brillante interprete di se stesso in un film che racconta la sua straordinaria ascesa tra i fotografi di cinema più apprezzati del Novecento.

‘The treasure of his youth’ è un meraviglioso documentario realizzato dal regista e affermato fotografo americano Bruce Weber. Un tributo a una passione e a un ‘mestiere’ nati quasi per gioco, alimentati dalla grande determinazione, dal talento e dalla capacità naturale di Di Paolo di entrare in confidenza con i soggetti dei suoi celebri scatti.

Paolo Di Paolo con Pallante e Toma

Di Paolo ha pranzato con Vittorio Gassman e Alberto Sordi. Quando Kim Novak o Gloria Swanson arrivavano a Roma, mandava fiori nelle loro stanze in albergo e in una nota le invitava nel suo studio. Numerosi i suoi aneddoti quando lavorava per ‘Il Mondo’, le foto di Marcello Mastroianni e Sophia Loren che scherzano a Cinecittà, Pasolini al Monte dei Cocci a Roma. Di Paolo è stato un grande molisano, emigrato bambino da Larino. Questo documentario riporta alla luce non solo alcuni dei suoi scatti perduti, ma soprattutto la sua storia fantastica. E’ il prezioso tributo all’uomo, oggi 97enne, e al fotograto.

Il pubblico presente

A proposito di foto, MoliseCinema non poteva non cominciare con una mostra a tema, sui suoi primi venti anni. E’ stata infatti inaugurata nella Galleria Iannucci “Un Festival, un paese”, curata da Pasquale D’Imperio e dal direttore artistico del festival Federico Pommier, con il coordinamento di Salvatore Di Lalla. L’allestimento ripercorre il ventennio trascorso riportando i volti degli ospiti che hanno segnato le precedenti edizioni e dei luoghi e delle persone che hanno caratterizzato il Festival durante gli anni”. La giornata ha ovviamente offerto film (Il legionario di Hleb Papou) corti e documentari. Da oggi a domenica sera Casacalenda sarà un vortice di spettacolo, proiezioni, ospiti e divertimento.

Alla serata inaugurale non è mancata la partecipazione della politica: presenti l’assessore Quintino Pallante e il presidente della Regione Donato Toma, che ha promesso 2 milioni di euro per gli operatori del settore cinematografico, sul quale, ha detto, è giunto il momento di investire sul serio.

GUARDA IL VIDEO

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

Teatro a 1000 metri, il Rudens di Plauto in scena

Teatro a Mille metri, pubblico e consensi al ‘Sannitico’ di Pietrabbondante:...

Ospiti del sindaco Antonio Di Pasquo per la serata conclusiva con la commedia plautina 'Rudens' il Presidente Donato Toma e l'assessore Vincenzo Cotugno PIETRABBONDANTE. Si...