HomeNotiziePOLITICA & ATTUALITA'Due milioni per l’adeguamento radio-televisivo, Paglione: “Fondamentale per le aree interne” 

Due milioni per l’adeguamento radio-televisivo, Paglione: “Fondamentale per le aree interne” 

Il sindaco di Capracotta e presidente Uncem commenta positivamente il Decreto Aiuti bis, che punta a risolvere il problema del recente cambio di frequenze 


ROMA/CAPRACOTTA. Sono stati stanziati dal Governo, nel Decreto legge Aiuti-bis, 2,5 milioni di euro necessari per adeguare gli impianti di trasmissione radio-televisiva che, da inizio anno, sono stati spenti per il cambio delle frequenze e per evitare conflitti nella trasmissione. Soddisfatto per il risultato il sindaco di Capracotta Candido Paglione che ha inteso sottolineare come questo provvedimento, fondamentale per le aree interne, sia stato reso possibile dalla costante interlocuzione tra i comuni, l’Unione nazionale comuni ed enti montani (Uncem) e il Ministero dello Sviluppo economico.  

“Un buon risultato che premia l’impegno dei comuni montani e di Uncem – continua Paglione, presidente dello stesso – Come spiegato dal nostro vertice nazionale Marco Bussone, sembra una questione di poco conto ma interessa buona parte della popolazione delle aree interne, perché molti comuni e comunità montane ospitano oppure gestiscono e manutengono centinaia di impianti radio-tv ed è solo grazie al loro intervento che i paesi non serviti da RaiWay ed EITowers possono vedere la tv”. 

“Quelli stanziati – spiega il sindaco di Capracotta – sono dunque soldi indispensabili e importanti, ma ovviamente insufficienti. Se le risorse stanziate permettono un’azione tecnologica di adeguamento e potenziamento delle infrastrutture per la trasmissione del segnale tv, altri fondi sono necessari per adeguare i trasmettitori e incentivare i cittadini ad acquistare piattaforme satellitari, parabole e decoder e antenne. Insomma, una misura importante che però corre anche il rischio di finire nel calderone della campagna elettorale. Ed è un evento da scongiurare”. 

“Evitiamo – tuona Paglione – di mettere cappelli, ha detto il nostro presidente Bussone e io con lui. Il risultato ottenuto è – infatti – frutto di molteplici incontri con i Comuni, con Uncem, del Mise nelle strutture tecniche e politiche. Un lavoro importante cui non servono cappelli di parte”. 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook ufficiale https://bit.ly/isNews_agora

isNews è anche su Telegram: clicca qui per iscriverti https://t.me/isnews_it

Per ricevere le nostre notizie su Whatsapp, clicca qui https://bit.ly/isnews_wa_iscrivimi e salva il contatto!

Più letti

Jova Beach party più forte del maltempo: supershow con Morandi e...

Grande spettacolo a Vasto: nel pomeriggio vento e pioggia fanno slittare di qualche ora il concerto, ma l’attesa è stata ripagata VASTO. Il maltempo lo...