HomeOcchi PuntatiAuto elettriche: multe anche a chi si approfitta delle colonnine di ricarica,...

Auto elettriche: multe anche a chi si approfitta delle colonnine di ricarica, lo fanno in tanti

Ecco cosa prevede il Codice della Strada contro i soliti approfittatori


di Domenico Carola*

Aumentano le macchine elettriche e le colonnine di ricarica nelle città.

Ma non è tutto rose e fiori.  Infatti, come conseguenza sono in aumento anche i ‘furbetti’ della sosta di ricarica.  Chi rischia le sanzioni?  A quanto ammontano?  Ecco tutto quello che c’è da sapere!

Il passaggio all’elettrico sta cambiando radicalmente le abitudini dei consumatori. Sono sempre di più le case automobilistiche a voler accelerare il passaggio a questo nuovo modo di vivere l’automobile.

Nei prossimi anni vedremo sempre più macchine ibride ed elettriche sulle nostre strade. Ultimamente, inoltre, tutte le grandi e piccole città stanno aumentando il numero di colonnine per ricaricare le vetture in circolazione.

Ma c’è un grande problema. O meglio, ci sono anche i furbetti delle colonnine elettriche!  I maleducati e gli approfittatori, purtroppo, ci sono in ogni ambito e settore.  Ma ora la situazione è stata regolamentata.

Infatti, nell’ultimo Decreto infrastrutture e trasporti ci si è posti il problema della sosta delle auto elettriche.

Da questo momento in poi, i furbetti saranno disincentivati nell’approfittare in modo improprio della sosta nelle zone di ricarica.  Cosa prevede la norma sulla sosta delle auto elettriche?  Ecco cosa bisogna sapere e a quanto ammontano le sanzioni.

In pratica, da adesso in poi saranno differenziati gli spazi di sosta e quelli di ricarica.  Nei primi, la sosta sarà sempre consentita, ma, come ovvio che sia, solo alle vetture elettriche. Negli spazi di ricarica, invece, si potrà sostare solo ed esclusivamente per ricaricare la macchina. E anche il tempo è stato regolarizzato.

Se un utente fornito di macchina con motore endotermico dovesse parcheggiare in uno spazio riservato alle vetture elettriche, la sanzione sarà di 87 euro. Essa scenderà a 41 euro nel caso in cui a essere posto nello spazio sbagliato sia un ciclomotore.

Per quanto concerne, invece, la ricarica delle auto elettriche negli spazi di ricarica, come detto, si potrà sostare solo in caso di effettivo bisogno di ricarica e di utilizzo delle colonnine. Tutto ciò per evitare qualsiasi abuso da parte dei soliti approfittatori.

La norma d’ora in avanti prevede che chiunque dovesse sostare nello spazio di ricarica senza effettivamente ricaricare il proprio mezzo, dovrà essere punito con una sanzione amministrativa pecuniaria di 87 euro.  E lo stesso vale per chi dovesse prolungare la fermata nello spazio di ricarica di oltre un’ora rispetto all’effettivo completamento della ricarica della batteria.

Nei vari posti di ricarica, inoltre, potranno essere presenti dei sensori per rilevare eventuali soste non autorizzate o prolungate a dismisura. Vita dura, quindi, per i furbetti delle ricariche elettriche.

*Osservatorio Codice della Strada ‘Il Sole 24 ore’

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Teatro, la Compagnia Stabile del Molise riapre la scuola di recitazione

Due incontri formativi a Campobasso e a Termoli CAMPOBASSO-TERMOLI. La scuola di recitazione della Compagnia Stabile del Molise, diretta Raffaello Lombardi, riapre le iscrizioni ai...