Un uomo di 48 anni e un 21enne morti nel tragico incidente stradale avvenuto questa mattina sulla Statale 16


CAMPOBASSO. Due comunità in lutto, quella di Mirabello Sannitico, paese di residenza del 21enne Asmir Battista, e quella di Ferrazzano, da cui questa mattina il 48enne Marco Di Palma era partito per prendere servizio come corriere di una ditta di trasporto a San Salvo.

Due paesi che piangono, come Campobasso, dove entrambi erano molto conosciuti, per la morte del giovane e dell’uomo deceduti questa mattina in un tragico incidente stradale sulla Statale 16 Adriatica. Il giovane alla guida di una Y10 su cui viaggiavano altri due ragazzi, feriti gravemente, e il 48enne a bordo di una Golf, le due auto che intorno alle 6.30 si sono scontrate in territorio di Petacciato. Sulle cause dell’incidente indagano i carabinieri, che hanno effettuato i rilievi.

“Esprimo un sentimento di profondo dolore a nome dell’intera comunità di Mirabello Sannitico per la prematura scomparsa di Asmir. Era un ragazzo che conoscevo, un ragazzo modello – le dichiarazioni all’Ansa del sindaco del paese, Angelo Miniello – Un ragazzo sempre gentile con tutti, dedito all’attività sociale. Alla famiglia va la nostra vicinanza e le nostre più sentite condoglianze.

Il primo cittadino ha annunciato l’annullamento di una sagra con concerto in paese, prevista per domani, 10 agosto. I funerali si svolgeranno giovedì 11 agosto, a Campobasso, alle 10.30 nella chiesa di Mater Ecclesiae, che il giovane frequentava con gli scout. Grande dolore anche a Ferrazzano, paese di residenza di Marco Di Palma, sposato e padre di due figli. Le salme di entrambe le vittime sono state restituite alle famiglie, con il nulla osta della Procura di Larino alla sepoltura.

Famiglie straziate dal dolore e conoscenti e amici in apprensione per le condizioni di salute degli altri due ragazzi rimasti gravemente feriti nell’incidente. I due giovani, ricoverati in un primo momento al ‘San Timoteo’ di Termoli, sono stati trasferiti negli ospedali di Campobasso e Foggia.