HomeNotizieCULTURA & SPETTACOLICostruiamo il Paesaggio, Festival di arti per i 30 anni del Maack

Costruiamo il Paesaggio, Festival di arti per i 30 anni del Maack

Tanti eventi di qualità dal 23 al 28 agosto dentro e fuori il bellissimo Museo all’aperto di arte contemporanea di Casacalenda. Laboratori artistici presso la Galleria Civica ‘Franco Libertucci’.


Costruiamo Paesaggio è il Festival delle Arti con la curatela di Tiziana Tozzi e
di Massimo Palumbo. L’evento si terrà su più giorni a Casacalenda, sede dell’Associazione Culturale Kalenarte Maack, che lo promuove, con il sostegno e il patrocinio del Comune di Casacalenda.
Alla sua prima edizione propone una settimana di performance, concerti e laboratori intorno all’arte, o meglio ancora alle arti. Il primo appuntamento è Aperto2022 a cura di Michele Porsia, una grande festa che apre al pubblico, che, dopo la pandemia, vede finalmente tornare gli artisti a Casacalenda. I negozi, i vicoli, riprendono vita: i bar e il paese, i territori del bellissimo Museo all’Aperto Maack saranno attraversati da contaminazioni salubri e salutari. Dal Monte alla Terravecchia passando per Fonte Pompa, prenderanno vita micro performance, occupazioni provvisorie, temporali e gentili di bar, attività commerciali e luoghi.
Gli appuntamenti d’arte saranno arricchiti dalla presenza dell’artista Valdi Spagnulo, dello scrittore Diego Repetto, del musicista Luca Ciarla e dall’artista Kezia Terracciano.
Il resto si snoda nelle piazze e strade di Casacalenda con degustazioni di vino rosa, promossa dall’Associazione Vino Rosa Italiano e da Assaggi, con visite guidate a cura della nostra guida e con gli incontri d’arte per discutere sull’arte, passato e futuro e sul paesaggio. Tutto questo per favorire la partecipazione di più realtà possibili e per promuovere la cultura del contemporaneo nel territorio molisano.
“Più di qualcuno potrebbe chiedersi: perché ‘Costruiamo Paesaggio’? – spiega Massimo Palumbo – Trent’ anni ed oltre di Kalenarte, hanno permesso la realizzazione delle istallazioni nel nucleo urbano e nel territorio circostante. Tali interventi a volte
integrati all’architettura dei luoghi, altre volte capaci di creare micro cortocircuiti, oggi sono spazi riconosciuti, carichi di senso, di significati e di storia vissuta. Sono parte del paesaggio naturale e della storia del territorio.
“Con il progetto Costruiamo Paesaggio, che ci auguriamo possa essere un vero e proprio festival delle arti, si intende rendere le Opere d’Arte e non solo paesaggi in progress, scenari per la rappresentazione di altre espressioni artistiche, in modo da rendere il patrimonio contemporaneo presente fruibile e vivo. L’arte attira l’arte e i luoghi dell’Arte faranno sintesi con esperienze che metteranno al centro: la natura, l’arte, la letteratura, la gastronomia e la gente del posto”.
A chiusura, per un arrivederci al prossimo anno, il festival prevede l’istituzione del Premio Maack. Domenica sera, 28 agosto, verrà premiato chi del mondo dell’Arte, della Cultura o della Scienza si è particolarmente distinto durante il corso dell’anno e sarà Testimonial del progetto Kalenarte Maack. 

Questi gli appuntamenti e incontri d’arte.
23 agosto, Aperto2022 con la partecipazione dell’artista Michele Porsia. 23 – 25 agosto, Laboratorio d’arte Noi Siamo Domus. La presenza dell’artista Valdi Spagnulo renderà singolari e unici i laboratori che si terranno presso la Galleria Civica Franco Libertucci.26 agosto, ore 9.30 visita guidata Percorso Viola, tra Casacalenda e Provvidenti. Incontro allo Straculatore in Fonte Pompa. Ore 17:30 presentazione del libro Quinto Paesaggio a cura di Daniele Menechini e Diego Repetto. Si avrà l’onore di avere come ospite l’autore del libro prof. Diego Repetto. La presentazione avrà come scenario l’opera di arte contemporanea Il Poeta in contrada Costa (foto).
L’appuntamento con l’arte continua alla Scacchiera, in piazza degli Scacchi, alle 22 con il Concerto del musicista Luca Ciarla che darà la possibilità di far viaggiare gli spettatori sulle note del suo violino a una “nuova dimensione”. In contemporanea si assisterà alla proiezione del videoarte dell’artista Kezia Terracciano.
Sabato 27 agosto dalle 10:30 alle 12:30 alla Galleria Civica Franco Libertucci si collocheranno le targhe e i riconoscimenti ottenuti dal Maack e dall’Associazione Kalenarte e si aprirà la esposizione permanente, le Donazioni. Alle 17 in Corso Roma, alla presenza dell’opera d’arte contemporanea Poker di Stelle, si potrà partecipare alla degustazione guidata di vino rosato. Si continua con l’incontro Assaggi d’Arte in cui i Soci raccontano il Maack. Si terminerà la giornata con la visita guidata Il Maack by Night, alle 21. Incontro allo Straculatore in Fonte Pompa.
Domenica 28 agosto alle 11 fa da scenario l’opera d’arte contemporanea, I Guardiani del Bosco – Convento Sant’Onofrio, all’incontro le Testimonianze per il Futuro. I lavori della prima edizione si concluderanno con la consegna del Premio Maack, realizzato durante ilaboratori dell’artista Valdi Spagnulo. Appuntamento alle  20:30 presso l’opera di arte contemporanea lo Straculatore.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Adriano Ferraiolo: “Sì, mi sento campobassano. E quella volta con Peppino...

Intervista con il maestro del teatro dei burattini che ieri ha ricevuto la settima cittadinanza onoraria: “Posso dire che è la più sentita. Sono...