HomeNotiziePOLITICA & ATTUALITA'Isernia, Palazzo Jadopi: pubblicato il bando da 2 milioni di euro

Isernia, Palazzo Jadopi: pubblicato il bando da 2 milioni di euro

I documenti di gara sul sito della Regione Molise. termine ultimo per la presentazione delle offerte fissato al 3 ottobre. La soddisfazione del consigliere comunale Giovancarmine Mancini che ha seguito la vicenda: “Sarà una sede della cultura”


ISERNIA. Dopo tanto silenzio, la situazione si sblocca. Pubblicato sul sito della Regione Molise il bando di gara per l’affidamento dei lavori per il rifacimento di Palazzo Jadopi a Isernia.

Più precisamente, per “l’affidamento congiunto della progettazione esecutiva e dell’esecuzione dei lavori per la realizzazione degli interventi di completamento, recupero e valorizzazione” dello storico edificio.

Un appalto della Centrale unica di committenza dell’importo base di 2 milioni di euro (Iva esclusa), non suddiviso in lotti e per cui non sono ammesse varianti, finanziato con fondi europei. Il bando detta pure i tempi: 45 giorni per la progettazione e 450 giorni per la consegna delle opere.

Il termine ultimo per le offerte è fissato al prossimo 3 ottobre, mentre l’apertura delle buste al giorno 5, alle 10:30 in via XIV Maggio a Campobasso.

Nel 2018 – si ricorda – sotto il Governo Frattura ormai in dirittura d’arrivo, con delibera di Giunta regionale, è stato definito il programma degli interventi. Poi, nel 2019, il governatore Toma e i ‘suoi’ hanno individuato il responsabile unico del procedimento e nel 2021 è stato trasmesso alla Regione il progetto definitivo del gruppo di progettazione. Lo scorso 21 luglio, sempre la Regione, ha dato il via libera alla procedura e ora ci siamo, con il bando.

Nel tempo diversi soggetti attivi sul territorio, rappresentanti istituzionali e non, hanno sollecitato gli interventi per restituire alla città di Isernia lo storico Palazzo, destinato dapprima ad ospitare i locali della Regione Molise, poi a diventare sede della cultura.

Giovancarmine Mancini

Ad esprimere soddisfazione per la pubblicazione del bando, l’esponente dell’opposizione pentra e vicepresidente del Consiglio Giovancarmine Mancini, che a lungo ha seguito la vicenda. Da assessore comunale alla Cultura propose di realizzare all’interno dell’edificio di via Carducci l’Accademia delle Belle Arti, ma anche una sede distaccata del Conservatorio Perosi e una sala incisioni. Si fece promotore di una interrogazione, presentata alla precedente amministrazione d’Apollonio, per indicare un canale di finanziamento per procedere con gli interventi. Ed oggi, dopo aver perorato la causa presso il presidente Toma, accoglie con favore l’arrivo del bando. “Dobbiamo ancora definire esattamente la destinazione d’uso – ha affermato Mancini – ma sarà di certo un’importante sede di cultura”.    

QUI IL BANDO DI GARA:

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Museo dei Misteri di Campobasso

Giornate Fai d’autunno: ecco i luoghi aperti in Molise

La manifestazione di scena sabato 15 e domenica 16 ottobre CAMPOBASSO. tutto pronto per l’11esima edizione della Giornate FAI (Fondo Ambiente Italiano) d’Autunno. Sabato 15...