HomeNotiziePOLITICA & ATTUALITA'Politiche, Elisabetta Lancellotta candidata alla Camera sul Proporzionale Molise: FdI punta sulla...

Politiche, Elisabetta Lancellotta candidata alla Camera sul Proporzionale Molise: FdI punta sulla “gioventù d’esperienza”

ELETTORALE. L’esponente del partito della Meloni lancia un appello ai corregionali: il centrodestra molisano deve mettere da parte i personalismi con l’obiettivo più grande di lavorare per restituire al Molise la giusta dignità e importanza


CAMPOBASSO/ISERNIA. Elisabetta Lancellotta, 43 anni, isernina, capogruppo di Fratelli d’Italia al Comune di Isernia (alla sua seconda legislatura), una proficua carriera dirigenziale sportiva, ha il suo territorio nel sangue “perché il Molise è nel dna della famiglia, una terra che ho sempre messo al centro di ogni mio obiettivo politico e sportivo, così come mi ha insegnato mio padre”.

Figlia d’arte, Mario Lancellotta è stato sindaco di Isernia a cavallo degli anni ’70 e ’80 e presidente del CONI Molise per oltre venti anni (dal 1978 al 2000, ndr), “un modello di riferimento che, a distanza di 18 anni dalla sua scomparsa (l’anniversario ricade domani, 27 agosto, ndr), resta sempre il mio faro guida”.

Elisabetta Lancellotta è tra i giovani candidati, con una proficua esperienza nel partito, voluta dalla Direzione Nazionale di Fratelli d’Italia nell’ottica di rinnovamento della classe politica italiana. Concorrerà per un posto alla Camera dei Deputati nel collegio Proporzionale (Plurinominale) del Molise per il partito di Giorgia Meloni.

Da tempo lavora per il partito che, negli ultimi anni, è cresciuto nei consensi: “Un’ascesa per la quale c’è tanto della nostra presidente Giorgia Meloni, donna coraggiosa, politica lungimirante e brava a imporsi nel difficile mondo politico. Una crescita di consensi che si deve anche grazie a tutti coloro che, come me, da tempo, lavorano sul territorio a stretto contatto coi cittadini, mossi dalla passione per la politica per la gente e tra la gente”.

“Il mio sogno – ha proseguito Elisabetta Lancellotta – è quello di poter lavorare a Roma per il Molise e i molisani, che saranno le linee guida della mia azione politica. Il Molise ha la grande occasione di contare qualcosa all’interno delle istituzioni romane con Fratelli d’Italia, perché Giorgia Meloni ha dimostrato di credere nel territorio, dando fiducia e ascolto a noi giovani amministratori. E sono certa che la nostra leader, qualora dovesse diventare la prima Presidente del Consiglio dei Ministri donna, darà centralità e ascolto alle esigenze che provengono dai territori più piccoli e, dunque, con meno rappresentanza in Parlamento. Inoltre, per la Presidente Giorgia Meloni sarà un premio alla perseveranza, coerenza e lealtà verso gli elettori di centrodestra, che ha sempre contraddistinto la sua esperienza politica”.

“Per vincere, però, dovremo restare uniti – ha continuato Elisabetta Lancellotta – Il centrodestra ha sempre dimostrato di avere un grande consenso di voti e anche questa volta saremo la coalizione guida del nostro Paese. Tutti coloro che appartengono al centrodestra molisano, però, dovranno mettere da parte i personalismi, perché di fronte c’è un obiettivo più grande: quello di lavorare per restituire al Molise la giusta dignità e importanza per il bene del Molise e dei molisani. Ma non solo. Il centrodestra potrà, finalmente, restituire all’Italia un Governo stabile, unito, coeso e non più pastrocchio e di larghe intese”.

Lancellotta conosce bene le dinamiche e gli equilibri romani, perché, già Delegata Provinciale CONI Isernia, nel maggio 2021, è stata eletta nel Consiglio Nazionale del CONI, in qualità di rappresentante dei Delegati Provinciali delle regioni del Sud Italia. Da oltre un anno lavora a stretto contatto col presidente Giovanni Malagò, un manager dal lungo e prestigioso curriculum.

“Lo sport e il CONI, così come la politica, hanno segnato la mia vita – ha spiegato la candidata di Fratelli d’Italia – Come Delegata del CONI Isernia, sin dal 2017, ho avuto modo di lavorare a stretto contatto con i dirigenti sportivi territoriali e di società, mettendo sempre al primo posto le esigenze di tutto il vasto mondo sportivo e di Terzo Settore; mentre, l’esperienza nel Consiglio Nazionale del CONI mi sta regalando delle gran belle soddisfazioni, anche grazie alla fiducia che ripone in me il presidente Giovanni Malagò, il quale mi sta permettendo di lavorare a obiettivi di larga scala che riguardano lo sport nazionale, ma anche il sociale”.

“Fratelli d’Italia potrà riscrivere il futuro dell’Italia – ha concluso – Un futuro che possiamo scrivere tutti insieme e che, nei vari incontri, vi spiegherò come fare per essere, tutti insieme, partecipi di una nuova proposta. La campagna elettorale è iniziata. Il 25 settembre 2022 vogliamo vincere questa partita per far sì che l’Italia possa vivere una nuova stagione, all’insegna del maggior benessere per tutti”.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Cammini di Fede, in Molise censiti Cercemaggiore e Castelpetroso

Per un turismo esperienziale e di qualità: la soddisfazione dell'Ufficio pastorale turismo sport CAMPOBASSO-ISERNIA. L’Ufficio Nazionale della Pastorale del Turismo della Conferenza Episcopale Italiana ha...