HomeNotizieSPORTVastogirardi 'sbarca' al Selvapiana: arriva la Juniores gialloblù, opportunità per tanti ragazzi

Vastogirardi ‘sbarca’ al Selvapiana: arriva la Juniores gialloblù, opportunità per tanti ragazzi

Il presidente Di Lucente: “Abbiamo voluto dare ai giovani la possibilità anche in regione di competere in un campionato nazionale di livello. Come sempre, il nostro scopo e la nostra missione sono quelli di lanciare talenti che vogliano impegnarsi e crescere”. Appuntamento il 7 settembre


VASTOGIRARDI. La Juniores del Vastogirardi cambia pelle. E si candida ad essere il polo di attrazione per tutto il settore giovanile molisano. La partenza è fissata per mercoledì 7 settembre alle ore 15 presso l’antistadio Acli in contrada Selvapiana a Campobasso, con un primo raduno aperto a tutti i ragazzi del Molise che hanno voglia di fare calcio.

L’ambizione c’è: con il nuovo progetto Vastogirardi vuole aggregare realtà di vari punti del Molise e vuole consentire anche a Campobasso di non disperdere il grande patrimonio di giovani calciatori che nel corso del tempo sono cresciuti. Il Vastogirardi è pronto a spiccare il volo: da realtà consolidata della Serie D, adesso vuole essere anche punto di riferimento per i giovani.

Come si articolerà questa nuova realtà? Innanzitutto con uno staff tutto rinnovato ad altamente specializzato nella crescita dei giovani. Il settore giovanile sarà sotto la guida dell’allenatore sarà Giovanni Piccirilli, mentre la preparazione atletica è affidata a Stefano Gammieri. Antonio Gherardo sarà il massaggiatore.

Vastogirardi chiama Campobasso: pur mantenendo ogni realtà le proprie peculiarità, come non si può fare squadra? Dopotutto lo spirito del calcio è proprio questo: unire le forze per un obiettivo comune. Lo scopo è, ovviamente, quello di far crescere i giovani molisani e creare uno zoccolo duro di bravi calciatori che possano essere il fiore all’occhiello di tutta una regione.

“Sarebbe folle non investire sui giovani – ha spiegato il presidente del Vastogirardi Andrea Di Lucente – È il mio pallino da sempre, ma in realtà piccole non è facile. Ampliando i nostri orizzonti, invece, è possibile ottenere questo grande risultato e, in un momento di incertezza per Campobasso, garantire ai giovani un palcoscenico nazionale. Abbiamo voluto dare ai ragazzi la possibilità anche in regione di competere in un campionato nazionale di livello. Come sempre, il nostro scopo e la nostra missione sono quelli di lanciare talenti giovani che vogliano impegnarsi e crescere”.

Per questo, come detto, appuntamento a mercoledì 7 per il primo raduno: e per i ragazzi interessati a sposare la nostra filosofia, a mettersi in gioco e alla prova in una competizione importante, le porte sono e saranno sempre aperte.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Carnevale Europeo delle Maschere Zoomorfe: parte il conto alla rovescia per...

All’ex Gil di Campobasso, l’Aps Artemide illustrerà il programma della manifestazione che ha come partners le associazioni ‘Il Diavolo’ di Tufara e ‘L'uomo cervo’...