Al Palazzo Gil. La serata prosegue al village di piazza della Repubblica


CAMPOBASSO. ‘Kiss me deadly’, ultimi due giorni per la rassegna multiforme sul noir, organizzata dall’associazione omonima e prodotta dalla Fondazione Molise cultura, con il sostegno della Regione Molise.

Per gli amanti della lettura noir questa sera alle ore 20.30 ‘Tutti i colori del giallo’, incontro con Luca Crovi. Nel pomeriggio, per la retrospettiva ‘Perdere con stile’ – capolavori in versione originale e restaurati il poliziesco alla francese ‘I senza nome’, di Jean-Pierre Melville (Francia/Italia, 1970 – 140’) Con Alain Delon, Yves Montando, Gian Maria Volontè, Bourvil, François Périer. Appuntamento alle 17,30 nell’Auditorium del Palazzo Gil.

Alle 21, sulla terrazza Gil, il film in prima nazionale ‘Rhino’, di Oleh Sentsov (Nosorih–Ucraina/Germania/Polonia, 2021 – 101’) Con Serhii Filimonov, Evhen Chernykov, Yevhen Grygoriev Presenta Carlo Modesti Pauer. Il film è stato presentato alla Mostra della Cinema di Venezia 2021 nella sezione Orizzonti.

Continua intanto fino al 9 settembre la mostra ‘Il ritorno delle Sconosciuto’, un allestimento originale nato per Kiss Me Deadly 2022, ideato da Andrea Fornasiero, con tavole originali dell’autore Daniele Brolli. Intanto al Village, in Piazza della Repubblica, si continua a giocare in noir ai tavoli degli Argonauti. Giochi di ruolo, tra tattiche e divertimento. Allo stand dei NOIRexist ancora fumetti e voglia di disegnare.

Kiss Me Deadly ogni giorno apre le attività al Village con APERICRIME di Fermenti liberi e DJ Set. Oggi con 𝘿𝙅 𝘼𝙋𝙎 𝙎𝙄𝙇𝙊𝙎. Mixaggio di colonne sonore su video in proiezione. Mixaggio di colonne sonore su video in proiezione. Sempre al village alle 23 black notes live, ‘Non volevamo dire ‘Yo man’, volevamo dire ‘Bella Zì’, viaggio nella storia del rap italiano a cura di Fabio Capo e Luca Rozzi.

La rassegna chiude domani. In programma alle 21 ‘Inexorable’ (Belgio/Francia, 2022 – 98’) di Fabrice du Welz (id. – Belgio/Francia 2021- 98’) Con Benoît Poelvoorde, Mélanie Doutey, Alba Gaïa Bellugi.