Le parole della segretaria nazionale dei Giovani Democratici, candidata del centrosinistra alla Camera, anche sulla questione del rischio di interruzione della Radioterapia da parte del Gemelli Molise per il superamento del budget


CAMPOBASSO. “Ancora caos nel centrodestra molisano. Salvini, Meloni e Berlusconi parlano tre lingue diverse su scelta del premier, politiche di bilancio, rapporti con la Russia. In Molise sono al tutti contro tutti.”

Lo dichiara la Segretaria nazionale dei Giovani Democratici, Caterina Cerroni, candidata alla Camera – capolista del Partito Democratico in Molise.

“L’ultimo caso è scoppiato sulla sanità – ha precisato Cerroni – Dopo il blocco delle prestazioni oncologiche del Gemelli, Lega e Fratelli d’Italia hanno attaccato il loro presidente della Regione Toma e la sua gestione commissariale. Uno spettacolo indecoroso, su una materia delicatissima: le cure salvavita. Si tratta di una dinamica che va avanti da anni, in un centrodestra che predica unità, ma candida persone da fuori regione a rappresentare gli interessi dei molisani, avendo pure idee completamente diverse su quali siano questi interessi”.

“Il nostro territorio ha diritto a una assistenza sanitaria capillare e di qualità. Anche per questa ragione – ha concluso la dem – i molisani meritano parlamentari seri e credibili, che hanno realmente a cuore le loro esigenze”.