HomeNotizieCULTURA & SPETTACOLILacrime, risate e numeri da record: Cast conquista Isernia con ‘1943’

Lacrime, risate e numeri da record: Cast conquista Isernia con ‘1943’

Una commedia dedicata alla città con amore e orgoglio: due standing ovation e oltre 1300 spettatori ribadiscono il valore di questo affiatato gruppo teatrale che ha messo in scena il testo di Maurizio Veneziale. GUARDA LE FOTO


ISERNIA. Oltre milletrecento spettatori nel weekend del 10 settembre, con una doppia standing ovation. La Compagnia Cast ha conquistato Isernia con lo spettacolo inedito ‘1943’, scritto da Maurizio Veneziale e diretto da Salvatore Mincione Guarino: applausi a pioggia e grande commozione in sala, per la commedia che si è inserita negli eventi commemorativi del bombardamento alleato sulla città.

“Grazie Isernia, per essere quello che sei: splendida, unica, la nostra casa, la nostra famiglia, Per averci insegnato che la carezza di una mamma può essere anche quello di un posto, di una città, dei suoi vicoli, della sua gente. Grazie, perché ci dimostri sempre più dell’affetto che meritiamo”, hanno scritto i ragazzi della Compagnia sulla loro pagina Facebook. Un ringraziamento particolare lo hanno poi dedicato all’amministrazione comunale di Isernia, al sindaco Piero Castrataro, all’assessore Luca De Martino e a tutti quelli che si sono spesi per la buona riuscita dell’evento. A loro “la nostra gratitudine infinita per averci dato la possibilità di esibirci ancora una volta sul più importante palco della città e della provincia con un testo a cui tenevamo così tanto”.

La commedia ha portato in scena la storia dell’Isernia che, ferita, cade e si rialza anche dalle tragedie più nere. E, infine, sorride orgogliosa. I complimenti sono giunti copiosi sui social, con i tanti spettatori che hanno condiviso vari momenti dello spettacolo, soprattutto il finale che – inaspettato e di rottura rispetto al tono della messa in scena – ha lasciato tutti senza parole e con le lacrime agli occhi. Coniugare risate e commozione non è affatto semplice, ed è anche per questo che il numeroso pubblico ha voluto omaggiare la compagnia e Veneziale di ben due standing ovation consecutive, un unicum nel panorama teatrale isernino.

Successo straordinario, dunque, e meritatissimo, per il quale si sta pensando addirittura a un’ulteriore replica a grande richiesta.

Chi volesse rivivere alcuni momenti salienti può farlo grazie alle foto di Pino Manocchio, a questo link.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Poste, un annullo filatelico per la ‘Ndocciata di Agnone

Il servizio temporaneo sarà attivato sabato AGNONE. Come annunciato nei giorni scorsi dal sindaco Daniele Saia, in occasione della ‘Ndocciata di Agnone in programma sabato...