La droga sequestrata

Emergono nuovi particolari sul blitz della Guardia di Finanza che ha consentito di arrestare un 41enne accusato anche di resistenza, tentate lesioni e violenza privata


GUARDIAREGIA. Sequestro record di droga su strada: emergono nuovi particolari sull’operazione che qualche giorno fa ha consentito ai Finanzieri Baschi Verdi del Gruppo della Guardia di Finanza di Campobasso di arrestare un 41enne campano.

L’uomo con precedenti, per traffico di sostanze stupefacenti, in macchina aveva 1,6 chili di droga.

La droga sequestrata

Una pattuglia di Pronto Impiego, integrata con un’Unità Cinofila, delle Fiamme Gialle di Campobasso, ha inseguito l’auto che non si era fermata all’alt del posto di controllo, istituito su una strada statale, in territorio di Guardiaregia.

Dopo un lungo inseguimento, il fuggitivo è stato raggiunto, bloccato. In auto aveva nascosto 1,5 chili di hashish (15 panetti), 50 grammi di cocaina e 60 di marijuana.

Durante l’inseguimento, sono stati dai finanzieri 3 colpi in aria, nel rispetto delle vigenti disposizioni in materia e relative tecniche di polizia, tenuta ed uso delle armi (che non ha provocato alcun danno a persone e cose) per far desistere il fuggitivo.

Lo spacciatore si è fermato solo quando ha impattato contro un ostacolo. L’auto è stata sequestrata. L’uomo è stato arrestato per spaccio, resistenza, tentate lesioni e violenza privata.

È stato così trasferito in carcere, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Lo stupefacente trovato in casa

Non solo. La successiva perquisizione in casa del 41enne ha permesso di scovare e sequestrare ulteriori 10 chili di hashish – per oltre 100 panetti) 70 grammi di marijuana e 1.900 euro in contanti, 1 bilancino di precisione, una macchina per sottovuoto ed una postepay evolution card.

Il procedimento è nella fase delle indagini preliminari, nel corso delle quali l’indagato potrà esperire, in ottica difensiva, tutti i rimedi processuali, previsti dal codice di rito.