A Isernia i morti scelgono Paragone: presunte firme di defunti sulle liste, il caso che scuote Italexit

La compagine del senatore sarebbe stata esclusa a causa di diverse irregolarità: l’inchiesta di Backstairs rivela di che si tratta. GUARDA IL VIDEO DA FANPAGE.IT


ISERNIA. Clamorosa rivelazione del team Backstairs di Fanpage: i documenti depositati in Corte d’appello da Italexit, il partito del senatore Gianluigi Paragone, conterrebbero almeno tre firme appartenute a persone decedute di Isernia certificate però come valide.

In vista delle prossime elezioni del 25 settembre, Italexit punta a superare la soglia di sbarramento del 3%. Per candidarsi alle elezioni il partito ha dovuto raccogliere migliaia di firme in tutta Italia. Nel caso del Molise, però, i documenti depositati in Corte d’appello presenterebbero diverse irregolarità che hanno portato all’esclusione della lista dalla tornata elettorale. Fanpage è riuscita a consultare gli atti ufficiali e a dimostrare come Italexit avrebbe certificato come valide firme di almeno tre persone decedute da diversi anni a Isernia. Tutti i dettagli nel video in evidenza (da Fanpage.it).

Pierre