HomeNotiziePOLITICA & ATTUALITA'San Michele Arcangelo, i poliziotti molisani celebrano il loro Patrono

San Michele Arcangelo, i poliziotti molisani celebrano il loro Patrono

Sia a Isernia che a Campobasso tutte le attività dedicate alla giornata. GUARDA LE FOTO


CAMPOBASSO-ISERNIA. Il 29 settembre ricorre la festività di San Michele Arcangelo, proclamato il 29 settembre del 1949 da Papa Pio XII patrono e protettore della Polizia di Stato. Gli uomini e le donne in divisa del Molise hanno celebrato la festività sia a Campobasso che a Isernia. Nel capoluogo, presso la chiesa dei Santissimi Bartolomeo e Paolo, la cerimonia officiata da don Franco D’Onofrio a cui hanno preso parte le autorità civili e militari, il personale della polizia di Stato e dell’amministrazione civile dell’Interno in servizio presso gli uffici della provincia nonché le rappresentanze delle Sezioni Anps di Campobasso e di Termoli. Alla funzione religiosa ha partecipato anche una nutrita rappresentanza degli allievi del 218° Corso Allievi Agenti della Polizia di Stato dell’Istituto di Istruzione  ‘G. Rivera’ di Campobasso. Nel corso della celebrazione eucaristica, sono stati ricordati i caduti della Polizia di Stato  e le ‘vittime del dovere’.

Presente alla funzione anche il sindaco di Campobasso, Roberto Gravina: “Gli uomini e le donne della Polizia di Stato che oggi festeggiamo attraverso il loro patrono, – ha detto il primo cittadino – sono i rappresentanti delle istituzioni del nostro paese che come loro missione hanno quella di portare i valori della solidarietà, della pace e della giustizia, tra la gente ogni giorno, vivendoli in prima persona con il sostegno dei propri familiari. Al loro spirito di servizio dobbiamo riconoscenza come singoli cittadini e come comunità.  Con professionalità ed impegno, questi uomini e queste donne sono chiamati, quotidianamente, ad assicurare il rispetto delle leggi e della sicurezza per la nostra società. Auguri agli uomini e alle donne della Polizia di Stato, sempre al servizio del nostro Paese, da parte di tutta la nostra comunità cittadina”.

A Fornelli, invece, la Polizia di Stato ha reso omaggio al suo Patrono con una Santa Messa officiata da sua eminenza monsignor Cibotti, Vescovo della Diocesi di Isernia-Venafro, coadiuvato dal Cappellano regionale della Polizia di Stato, don Francesco Rinaldi. La cerimonia religiosa si è svolta nell’ antica cornice della chiesa di San Michele Arcangelo, alla presenza del questore di Isernia Vincenzo Macrì, del Prefetto Gabriella Faramondi, delle autorità civili, politiche e militari della provincia, e degli alunni della scuola secondaria di primo grado. La scelta del piccolo borgo ha voluto essere un segno tangibile di vicinanza alla popolazione della Provincia, nell’ottica di quel ‘esserci sempre’ di cui la Polizia di Stato ha fatto il suo motto.

Nel suo intervento il Questore, oltre a ringraziare la comunità fornellese per l’accoglienza, ha ricordato i valori di legalità, giustizia e umana fraternità, di cui San Michele Arcangelo è l’emblema e che contraddistingue gli operatori della Polizia di Stato che svolgono quotidianamente il proprio lavoro, con impegno e passione.

Come di consueto la ricorrenza  è anche l’occasione per celebrare  l’iniziativa del ‘Family Day’, giunta quest’anno alla diciottesima edizione, finalizzata a favorire momenti di incontro tra il personale della Polizia di Stato ed i propri familiari nei luoghi ed ambienti di lavoro. Pertanto, nel corso dell’intera mattinata, le porte delle questure di Campobasso e di Isernia sono state aperte ai familiari dei poliziotti che con i propri occhi hanno voluto osservare i luoghi in cui i propri cari svolgono la loro attività quotidiana. Nel capoluogo pentro in particolare i figli dei poliziotti hanno potuto visitare la sala operativa, assistere alla gestione di un intervento della volante e salire sulle auto di servizio. Gli specialisti della Polizia Stradale hanno spiegato il funzionamento dei telelaser e i test precursori utilizzati per  rilevare la presenza di alcol e stupefacenti e gli operatori del Gabinetto di Polizia Scientifica hanno ricostruito una ‘scena del crimine’, ricercando insieme ai ragazzi le impronte latenti.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Premio ‘Eccellenze molisane al Timone’ ai Medici del Gemelli

Il riconoscimento a Mariangela Boccardi e Francesco Palumbo CAMPOBASSO. Conferito a Mariangela Boccardi e Francesco Palumbo,  dirigenti medici del Gemelli Molise,  il prestigioso riconoscimento ‘Eccellenze...