HomeNotizieCULTURA & SPETTACOLIVillaggio Coldiretti: anche il Molise a Milano per far conoscere le sue...

Villaggio Coldiretti: anche il Molise a Milano per far conoscere le sue eccellenze

Il caseificio Di Iulio e l’agrichef e presidente di Terranostra Felice Amicone a rappresentare la regione


MILANO. Anche il Molise è presenta al Villaggio Coldiretti in corso di svolgimento a Milano, all’interno del Parco Sempione, dal Castello Sforzesco all’arco della Pace. Aperta venerdì 30 settembre, la grande manifestazione si concluderà domenica 2 ottobre.

A rappresentare la nostra regione, il Delegato Confederale ed il Direttore regionale di Coldiretti Molise, Giuseppe Spinelli e Aniello Ascolese. Nell’area del grande mercato di Campagna Amica a rappresentare le aziende molisane c’è il Caseificio Di Iulio, di Sant’Elia a Pianisi (CB), guidato da giovane Francesco, mentre l’agrichef Felice Amicone di Capracotta (IS) Presidente di Terranostra Molise, l’Associazione agrituristica di Campagna Amica Coldiretti, è impegnato nella preparazione ed illustrazione ai visitatori di piatti della tradizione. Anche l’Assessore regionale all’Agricoltura, Nicola Cavaliere, non è voluto mancare a questa importantissima kermesse.

Nella splendida cornice del parco milanese, centinaia di agricoltori provenienti da tutta Italia stanno mostrando alle migliaia di visitatori la bellezza delle campagne italiane e le innumerevoli peculiarità del nostro agroalimentare e del nostro territorio. Centinaia i lombardi che stanno facendo incetta di formaggi molisani incuriositi anche dall’ormai celebre tormentone “Il Molise non esiste”.

Amicone al Villaggio milanese

Ma il Villaggio Coldiretti è molto di più che una semplice esposizione di eccellenze agoalimentari italiane. La grande manifestazione di Coldiretti, tornata dopo due anni dettati dal blocco per l’emergenza Covid, mira infatti a far conoscere ai cittadini-consumatori la biodiversità e la sostenibilità dell’agricoltura italiana, il modello basato sulla distintività e la qualità del made in Italy agroalimentare, ma anche lo spirito imprenditoriale dei giovani agricoltori e le frontiere dell’innovazione.

Oltre a ciò, il Villaggio sta ospitando incontri anche con la partecipazione di esponenti politici sui temi della crisi energetica scatenata dalla guerra, dell’alimentazione e dei rischi connessi all’affermarsi di modelli di consumo omologanti, a partire dall’arrivo sulle tavole del cibo sintetico a minacciare la salute dei cittadini e la sopravvivenza stessa del Made in Italy agroalimentare, ma anche di sostenibilità, ambiente e salute.

Per i più piccini c’è anche una maxifattoria dove scoprire gli animali salvati dall’estinzione, grazie al lavoro di generazioni riconosciuto e sostenuto dai “Sigilli” di Campagna Amica, con la più grande opera di valorizzazione della biodiversità contadina mai realizzata in Italia.

Ma non è tutto perché a fare sintesi di tutto il buono della nostra Italia c’è la squadra dei cuochi contadini che offrono a tutti la possibilità di vivere un’esperienza da gourmet facendo assaporare ai visitatori il miglior cibo italiano al 100% che conserva i sapori unici del passato.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Premio ‘Eccellenze molisane al Timone’ ai Medici del Gemelli

Il riconoscimento a Mariangela Boccardi e Francesco Palumbo CAMPOBASSO. Conferito a Mariangela Boccardi e Francesco Palumbo,  dirigenti medici del Gemelli Molise,  il prestigioso riconoscimento ‘Eccellenze...