HomeNotizieCULTURA & SPETTACOLIMacchia DiVino, due giorni di eventi e successi per la 49esima mostra...

Macchia DiVino, due giorni di eventi e successi per la 49esima mostra mercato

Musica, prelibatezze locali ma soprattutto tanto vino ad allietare i visitatori, lungo le vie del borgo antico. Successo confermato per il percorso enogastronomico e due novità: gemellaggio con il comune di Riccia e la nascita del primo concorso enologico del Molise. GUARDA LA VIDEOINTERVISTA


di Giuliano Vacca

MACCHIA D’ISERNIA. Il borgo di Macchia di Isernia in festa grazie alla 49esima edizione di ‘Macchia DiVino – Mostra mercato del vino e dei sapori’, in scena ieri sabato 1° e oggi domenica 2 ottobre. Un appuntamento iniziato con la sfilata dei carri allegorici e l’esibizione del gruppo Molise Folk di Carpinone per poi dare spazio a due importanti novità.

La prima: il gemellaggio con il Comune di Riccia, set della ‘Festa dell’Uva’, con l’obiettivo di creare una rete composta da tutti quei comuni che propongono anno dopo anno manifestazioni legate al vino. Per questo, durante il convegno intitolato ‘La festa dell’uva e del vino. Eredità culturali e nuove visioni’, erano presenti, oltre agli amministratori di Macchia, anche Antonio Santoriello, assessore al Comune di Riccia, Simone Di Paolo, presidente regionale Unione Pro Loco, e Gabriele Di Blasio, presidente regionale del ‘Movimento turismo del vino’.

La seconda: la nascita del primo e unico concorso enologico della regione Molise, il ‘Premio Ercole’. “L’idea ci è venuta nel 2019 – ha spiegato il vicesindaco Michele Mariani, durante la prima giornata – La nostra intenzione è dare visibilità alle cantine molisane, attraverso una competizione tra le 4 doc (la Tintilia, il Molise, il Pentro e il Biferno) che verranno giudicate da una giuria di 7 enologi qualificati. La data di scadenza per partecipare è il 15 novembre – ha aggiunto – Il migliore riceverà in premio una statuetta in bronzo di Ercole Sannita, un ritrovamento archeologico fatto proprio a Macchia anni fa, e un adesivo da mettere sulla partita di vini risultata vincitrice”.

Oltre a questo, durante la prima giornata i presenti hanno potuto prendere parte al consueto percorso enogastronomico lungo le vie e le piazzate dello splendido borgo alle porte di Isernia. Tra le pietanze: baccalà con verdure, ravioli al brasato, capocollo di maialino e biscotti al vino. Ad accompagnare i commensali, i manifesti cinematografici di Paolo Sestito e Pier Paolo Scalera. La serata è terminata in piazza con un concerto della band ‘Nico Varanese and the wild hogs’.

L’evento, che si chiuderà nel clima di una grande famiglia oggi alle 13 con il pranzo tradizionale in Piazza Elena preparato dai cuochi macchiaroli, è stato organizzato dal Comune di Macchia d’Isernia e dalla Pro Loco Maccla, con la collaborazione dell’associazione Sommelier del Molise e la federazione italiana Cuochi del Molise.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Premio ‘Eccellenze molisane al Timone’ ai Medici del Gemelli

Il riconoscimento a Mariangela Boccardi e Francesco Palumbo CAMPOBASSO. Conferito a Mariangela Boccardi e Francesco Palumbo,  dirigenti medici del Gemelli Molise,  il prestigioso riconoscimento ‘Eccellenze...