HomeOcchi PuntatiScuola, arrivano i premi ai prof che insegnano in zone disagiate o...

Scuola, arrivano i premi ai prof che insegnano in zone disagiate o lontano da casa

Il ministro Bianchi ha firmato il decreto. Il fondo è da 30 milioni di euro all’anno


ROMA. Premi a chi insegna in zona disagiate o lontano da casa: sono queste le principali novità contenuto nel decreto firmato dal ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi. Come riporta Tgcom 24, con un fondo da 30 milioni di euro all’anno, viene dato peso nella valorizzazione degli insegnanti alla continuità didattica e ai territori disagiati. Si terrà conto del numero di anni di permanenza nella medesima scuola  che stia in una provincia diversa da quella della propria abitazione. Si terrà conto anche della sede di lavoro, valorizzando il personale che insegna da più anni in istituti di territori che presentano condizioni socio-economiche più disagiate, maggiore dispersione o a rischio di spopolamento.

La presenza di entrambe le condizioni comporterà una valorizzazione economica maggiore. La gran parte delle risorse saranno destinate ai docenti che non hanno ottenuto mobilità, assegnazione provvisoria o utilizzazione nonché incarichi di insegnamento a tempo determinato. Ai fini della validità dell’anno scolastico per il riconoscimento della continuità, il servizio deve essere stato effettivamente prestato per almeno 180 giorni, dei quali almeno centoventi per le attività didattiche.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Premio ‘Eccellenze molisane al Timone’ ai Medici del Gemelli

Il riconoscimento a Mariangela Boccardi e Francesco Palumbo CAMPOBASSO. Conferito a Mariangela Boccardi e Francesco Palumbo,  dirigenti medici del Gemelli Molise,  il prestigioso riconoscimento ‘Eccellenze...