HomeNotizieCULTURA & SPETTACOLIDuecento anni per la natura: successo per la mostra dei carabinieri forestali

Duecento anni per la natura: successo per la mostra dei carabinieri forestali

Nelle sale del Circolo Sannitico di Campobasso è stato possibile ammirare i pannelli espositivi


CAMPOBASSO. Nel giorno dedicato a San Francesco d’Assisi, patrono d’Italia e patrono degli animali, ha chiuso i battenti la mostra itinerante storico-naturalistica dal titolo ‘1822 – 2022. 200 anni per la Natura’ alla presenza del vicario del prefetto Elvira Nuzzolo, del generale di Brigata Nazario Palmieri Comandante del Comando Carabinieri Tutela Forestale e dei Parchi, del Generale di Brigata Gianpiero Costantini Comandante Regionale Carabinieri Forestale Abruzzo e Molise, del Vice Sindaco della Città di Campobasso, e delle Autorità militari e civili locali e regionali, dell’Anfor e di una scolaresca dell’Istituto Agrario di Campobasso.

Nel discorso di chiusura, Palmieri ha ripercorso le motivazioni e le necessità che portarono all’istituzione di un’amministrazione forestale, non solo a custodia e vigilanza dei boschi, sottolineando l’importanza della salvaguardia della montagna per la tutela della pianura e di tutto il territorio.

Nella storica dimora del Circolo Sannitico di Campobasso, è stato possibile ammirare, i pannelli espositivi, allestiti dal Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari Carabinieri di Roma, unitamente a numerosi cimeli degli ultimi 50/60 anni di Amministrazione Forestale, recuperati dagli archivi del Gruppo Carabinieri Forestale di Campobasso, quali divise storiche, volumi e testi di bonifica montana, progetti di sistemazione idraulico-forestale dei bacini montani, foto storiche dei cantieri e dei lavori di sistemazione, strumentazione tecnica, animali tassidermizzati.

I 27 pannelli, che continueranno ad essere esposti in altre città d’Italia, ripercorrono i due secoli di storia: dal 15 ottobre del 1822, allorquando Carlo Felice, Re di Piemonte, istituì un’Amministrazione a custodia e vigilanza dei boschi, il cui scopo era di ovviare alle distruzioni che avevano provocato “scoscendimenti delle montagne, corrosioni dei fiumi e dei torrenti e danni alla proprietà”, eventi che oggi più che mai si attualizzano in tutta la loro gravità.

Durante i quattro giorni di apertura, la mostra sul 200° anniversario dalla fondazione dell’Amministrazione Forestale, è stata visitata da numerose persone suscitando curiosità ed interesse per l’attività svolta dai Carabinieri Forestali in questi due secoli di storia.

Grande successo anche per la giornata di lunedì 3 ottobre, dedicata ad attività di educazione ambientale con simposi itineranti sul tema “Il bosco e la sua tutela”, che ha visto la partecipazione di oltre 100 studenti delle scuole superiori del capoluogo.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Attraverso il Molise, trekking e ciaspolate sulla neve per una settimana...

Come sempre un programma ricco di eventi CAMPOBASS/ISERNIA. Oltre alla ciaspolata serale con cena in rifugio e a quelle di giorno con un caloroso brindisi...