Oggi la presentazione del cartellone, in una conferenza stampa del governatore Donato Toma, dell’assessore alla Cultura Vincenzo Cotugno e della presidente della Fondazione Molise Cultura Antonella Presutti


CAMPOBASSO. Dieci spettacoli, dal prossimo 21 ottobre al 12 aprile 2023. Torna, dopo le limitazioni alla capienza imposte dalla pandemia, la Stagione teatrale del Teatro Savoia di Campobasso organizzata dalla Fondazione Molise Cultura, con una proposta che va dai classici del teatro, alla danza, alle nuove produzioni.

Il cartellone è stato presentato oggi in una conferenza stampa alla Gil, dal presidente della Regione Donato Toma, dall’assessore regionale alla cultura Vincenzo Cotugno e dalla presidente della Fondazione Molise cultura Antonella Presutti.

“Tornare al Savoia con il teatro gremito e senza restrizioni per il Covid, con 440 posti disponibili, è una riconquista per il Molise e per le politiche culturali – ha detto il governatore Toma – la varietà e la qualità della proposta teatrale sono saliti notevolmente. Sarà una stagione storica, nel segno della ripartenza per tutti”.

“Il 2022 è stato un grande anno per la cultura molisana, con centinaia di eventi in tutte le piazze del Molise – ha rimarcato l’assessore Cotugno – Personalmente non ho fatto le ferie per seguire le iniziative che abbiamo sostenuto. Intanto stiamo già lavorando sulla programmazione per il 2023, anche a Isernia e Agnone, per evitare che l’impegno elettorale delle Regionali possa causare un ‘buco’ nella cultura. Stiamo lavorando per lasciare una programmazione importante a chi verrà – ha aggiunto l’assessore – anche se ovviamente ci auguriamo di tornare noi”.

È toccato alla presidente Presutti illustrare nel dettaglio gli spettacoli della Stagione teatrale 2022/23 “che arriva – ha rimarcato – dopo una Poietika eccezionale, con oltre 2mila spettatori in cinque giorni, un pubblico di qualità e la gran chiusura con Alice canta Battiato”.

Si parte dunque il 21 ottobre con la grande danza e con ‘Giulietta e Romeo’ del Balletto di Roma, con coreografie di Fabrizio Monteverde. A interpretare Giulietta Carola Puddu, reduce dalla partecipazione ad ‘Amici’. Il 6 novembre tocca a ‘Il malato immaginario’ di Molière, con Emilio Solfrizzi, per la regia di Guglielmo Ferro. Il 21 novembre ‘Grease’, uno dei musical di maggiore successo di tutti i tempi, mentre il 20 dicembre ci sarà ‘A spasso con Daisy’, di Alfred Uhry e con Milena Vukotic. Il 26 gennaio ‘La dolce ala della Giovinezza’, di Tennessee Williams, con Elena Sofia Ricci e Gabriele Anagni. Il 9 febbraio ‘Boomerang’, gli illusionisti della danza, di RBR Dance Company.

Il 26 febbraio tocca a ‘La madre’ di Florian Zeller, con Lunetta Savino e per la regia di Marcello Cotugno, mentre il 10 marzo il dialogo tra Benedetto XVI e Francesco con ‘I due Papi’ di Anthony McCarten. Il 29 marzo sarà di scena ‘L’erba del vicino è sempre più verde’ di e con Carlo Buccirosso. Chiusura il 12 aprile con ‘Zorro. Un eremita sul marciapiede’ di Margaret Mazzantini, diretto e interpretato da Sergio Castellitto.

Al via, dal 10 al 21 ottobre, la campagna abbonamenti, sia online, che nei punti vendita Ciaoticket e presso il botteghino del Savoia, in piazza Pepe, che sarà riaperto due giorni a settimana e due ore prima dell’inizio di ogni spettacolo. Sarà ovviamente possibile anche acquistare i biglietti per i singoli spettacoli, a partire dal 17 ottobre.

C.S.