HomeNotizieCRONACAListeriosi, muore paziente molisano ricoverato al ‘Cardarelli’

Listeriosi, muore paziente molisano ricoverato al ‘Cardarelli’

Si ipotizza che l’uomo, 75 anni di Bojano, abbia mangiato ricotta contaminata dal temibile batterio


CAMPOBASSO. Listeriosi, muore il paziente molisano ricoverato all’ospedale ‘Cardarelli’ di Campobasso. L’uomo, 75 anni di Bojano, era ricoverato da diversi giorni nel reparto di Terapia intensiva, in condizioni gravi, anche per la presenza di altre patologie.

L’anziano si era sentito male dopo aver ingerito alimenti contenenti il batterio della ‘Listeria monocytogenes’, a quanto sembra dopo aver mangiato della ricotta.

Sull’accaduto l’Ufficio igiene e profilassi dell’Asrem, in collaborazione con l’Istituto zooprofilattico, ha avviato un’indagine per accertare l’origine del contagio.

Dal 2020 ad oggi sono una settantina i casi accertati in Italia e 4 i morti. L’ultimo proprio il paziente molisano.

Tra i prodotti a rischio Listeria, ha fatto sapere l’Istituto superiore di sanità, i wurstel crudi, il salmone affumicato, il formaggio molle con muffa, il latte crudo, i paté, i salumi e i cibi poco cotti. Il batterio infatti, resiste molto bene alle basse temperature e all’essiccamento mentre è molto sensibile alle usuali temperature di cottura domestica degli alimenti. Per questo il Ministero della Salute “invita i consumatori a prestare massima attenzione alle corrette modalità di conservazione, preparazione e consumo degli alimenti”.

Tra i consigli quello di lavarsi spesso le mani, detergere superfici e materiali della cucina a contatto con gli alimenti, tenere in frigorifero gli alimenti crudi, cotti e pronti al consumo in modo separato e all’interno di contenitori chiusi. E di cuocere bene i cibi.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Premio ‘Eccellenze molisane al Timone’ ai Medici del Gemelli

Il riconoscimento a Mariangela Boccardi e Francesco Palumbo CAMPOBASSO. Conferito a Mariangela Boccardi e Francesco Palumbo,  dirigenti medici del Gemelli Molise,  il prestigioso riconoscimento ‘Eccellenze...