Le misure impediranno loro i recarsi in uno stadio per diverso tempo: ancora invece in corso di accertamento le segnalazioni per la presunta sassaiola avvenuta alla fine della partita


CAMPOBASSO-ISERNIA. Scatta la denuncia e la Daspo per i due ultrà isernini fermati sabato 15 ottobre nel parcheggio del Selvapiana a Campobasso, dopo la partita d’Eccellenza tra le due squadre dei capoluoghi molisani. Primonumero riporta che l’attività investigativa della polizia si sta concludendo proprio in queste ore. Nell’auto dei due giovani sono stati trovati fumogeni, un coltellino e una chiave inglese. Oggetti atti a offendere, secondo gli uomini della Digos, che sabato li avevano condotti in questura per identificarli dopo averli fermati mentre si aggiravano con l’auto tra i tifosi di casa. Le misure attuate impediranno ai due di recarsi in uno stadio per diverso tempo.

Ancora in corso di accertamento, invece, la segnalazione per una presunta sassaiola avvenuta alla fine della partita fuori dallo stadio, a seguito della quale sarebbero state danneggiate alcune auto. Si vaglieranno le immagini delle telecamere di sorveglianza, che in caso di ripresa avvenuta dal giusto angolo potrebbero essere fondamentali per sbrogliare la matassa.