HomeNotizieCRONACAMuore al Pronto soccorso in attesa di ricovero, indagati due medici

Muore al Pronto soccorso in attesa di ricovero, indagati due medici

L’ipotesi di reato è omicidio colposo in ambito sanitario. La vicenda all’ospedale San Timoteo di Termoli. Lunedi l’autopsia sul corpo del 59enne


TERMOLI/LARINO. La procura di Larino indaga sul decesso di Rinaldo Di Silvio, avvenuto nel Pronto soccorso dell’ospedale San Timoteo di Termoli, mentre l’uomo era in attesa di ricovero. Ed ecco che due medici sono stati iscritti nel registro degli indagati con l’ipotesi di reato di omicidio colposo in ambito sanitario. Atto che consentirà, verosimilmente, di far luce sulle cause e sulle circostanze della morte del 59enne originario di Portocannone.

A condurre le indagini, affidate ai carabinieri della Compagnia di Termoli, è il pubblico ministero Ilaria Toncini. Cruciali saranno le risultanze dell’autopsia, che si svolgerà presso l’obitorio del nosocomio costiero, dove attualmente si trova la salma. Lunedì, alle 15, l’affidamento dell’incarico per lo svolgimento dell’esame al professor Luigi Cipolloni dell’Istituto di Medicina legale dell’Università di Foggia.

A denunciare i fatti una delle sorelle della vittima, ora assistita dall’avvocato Ruggiero Romanazzi. Proprio lei si è accorta, nel pomeriggio di martedì, della morte di Rinaldo, momentaneamente sistemato su una barella del corridoio del Pronto soccorso del San Timoteo mentre attendeva, dopo l’esito negativo di un tampone, un posto letto per il ricovero. Il 59enne era giunto in ospedale per una bronchite.

Più letti

Festa di San Giorgio, il messaggio della sindaca Felice: “La sua...

"Ognuno di noi deve aver cura della nostra citta ogni giorno, con coraggio e determinazione" CAMPOBASSO. “Rivolgo un saluto caloroso a sua eccellenza monsignor Biagio...
spot_img
spot_img
spot_img