HomeNotizieSPORTBasket, il poker è servito: Isernia si abbatte su Lanciano

Basket, il poker è servito: Isernia si abbatte su Lanciano

Punteggio finale di 86-60 e posizione in classifica sempre più solida


ISERNIA. Vittoria doveva essere e vittoria è stata la gara che si è svolta ieri, presso le mura amiche del Pala Fraraccio, che ha visto la New Fortitudo Isernia prevalere sull’Unibasket Lanciano con il punteggio di 86-60.

Primo quarto che vede la truppa di Coach Forgione partire con le marce alte in cui, dopo un leggero assestamento ove il tabellone è rimasto sullo 0-0, si accende il nostro Sasnauskas firmando sei punti consecutivi (fra cui una schiacciata incredibile), mentre per gli ospiti va a segno solo Marinkovic con un tiro libero (6-1). Ancora monologo isernino con Compagnoni che realizza in tap-in, seguito da Indelicato (entrato nel frattempo al posto di Guzzon trovatosi con due falli a carico) che trasforma un libero su due costringendo il coach degli abruzzesi a chiamare il primo timeout della gara con poco più di 5’ da giocare col punteggio di 9-1. Al rientro in campo è Raicevic che realizza la tripla del 12-1 e che dà il via a un “batti e ribatti” fra le due compagini. Cisse segna da due, Raicevic piazza un’altra tripla, Marinkovic per gli ospiti realizza da due e viene prontamente risposto da Capitan Compagnoni in layup, Kamate per Lanciano ancora da due e Indelicato piazza la prima bomba, a cui risponde Cicchetti con la stessa moneta, seguito nuovamente da Cisse che manda a bersaglio due liberi su due. Di nuovo Sasnauskas da due prima che Ucci realizza un libero e fissa il punteggio sul 22-13 al termine del primo quarto.

Seconda frazione che si preannuncia avvincente e che infatti continua sulla falsa riga della seconda metà del primo, in cui le squadre si rispondono colpo su colpo. Ad aprire le danze ci pensa Cisse che realizza due punti in contropiede, subendo anche fallo ma non realizzando il libero supplementare. Tsonkov dall’altra parte trova in back door i primi due punti della serata, prima che Muffa realizzi la sua prima tripla e fissi il punteggio sul 24-18. È Tsonkov a smuovere dopo un paio di azioni il punteggio, schiacciando in contropiede, a cui risponde poco dopo Cicchetti con un jumper. Raicevic piazza quattro punti in fila e porta Isernia di nuovo a +10 (30-20). Lanciano però non ci sta e prova a reagire, piazzando un 6-0 di parziale con Cisse, Kamate e Ucci, fissando il punteggio sul 30-26 con 3’ sul cronometro.

In questo momento per i pentri sale in cattedra Indelicato che piazza dieci punti consecutivi, in cui Lanciano trova nel mezzo solo un canestro da due con Cisse, portando Isernia avanti 40-28, prima che Muffa realizzi l’ultimo canestro del quarto, mandando le squadre negli spogliatoi col tabellone che segna 40-30 per Isernia.

Al rientro in campo Isernia parte fortissimo piazzando un parziale di 9-0 (Sasnauskas e Tsonkov da due, Guzzon da tre e ancora il bulgaro da due). Lanciano risponde con un controparziale di 6-0 firmato Muffa, Marinkovic e Kamate che fissa il punteggio sul 49-36, costringendo Coach Forgione a richiamare i suoi in panchina. Tsonkov di nuovo da due, Cicchetti risponde in velocità, Tsonkov con un libero su due, Kamate e Cisse da due per Lanciano, con quest’ultimo che prende fallo tecnico, col tiro libero assegnato a Isernia realizzato ancora da Tsonkov, fissando il punteggio sul 53-42 Isernia con  3’30” da giocare. Cicchetti da tre infiamma la gara, sempre il bulgaro per i nostri subisce fallo e realizza un libero. Lanciano firma un 4-0 in pochi secondi con Kamate e Cicchetti e con la squadra abruzzese che torna pericolosamente in partita (54-49). Tsonkov continua ad approfittare del bonus e ad attaccare il ferro, subendo un altro fallo e mandando a segno un altro libero, prima che Cicchetti colpisce di nuovo da tre punti portando Lanciano a -3 (55-52) con 1’40” da giocare.

Non si segna praticamente più per tutto il finale del quarto, salvo i due liberi realizzati da Raicevic a 17” dal termine che mandano le squadre in panchina col tabellone che 57-52 in favore dei padroni di casa, che lascia presagire un ultimo quarto punto a punto. Pensiero smentito invece, con Isernia che parte subito in quinta e piazza, in 2’30”, un parziale di 12-0 (Doglio in contropiede da due, Raicevic da due dopo rimbalzo offensivo, Compagnoni e Doglio da tre e ancora il giovane sardo da due). Muffa prova a scuotere i suoi segnando da due, Tsonkov gli risponde con assist no look di Sasnaukas (71-54). Kamate ci prova per Lanciano, subendo fallo ma realizzando un solo libero, ma Isernia ormai capisce che è il momento di chiuderla, piazzando un altro 7-0 di parziale, prima con Tsonkov da due, poi con un incandescente Doglio da tre e per finire con Compagnoni che subisce fallo antisportivo e realizza entrambi i liberi, fissando il punteggio sul 78-55. Rimessa in gioco la palla è ancora Doglio a menare la retina dai tre punti, con Ucci che gli risponde immediatamente con la stessa moneta con 6’20” da giocare (81-58). Per oltre due minuti le squadre faticano a trovare la via del canestro, prima che Kamate realizzi da due quello che sarà l’ultimo canestro per gli ospiti. Indelicato appena rientrato si unisce al tiro al bersaglio isernino, colpendo ancora dai tre punti e precedendo l’ultimo canestro della gara, realizzato da Mõttus che chiude la contesa sul punteggio di 86-60 per Isernia.

Partita bellissima dunque quella a cui hanno assistito gli spettatori al Pala Fraraccio ieri sera e in cui la nostra squadra ne è uscita vincitrice, conquistando la quarta vittoria consecutiva che alza ulteriormente il morale al roster bianco blu. La squadra domani tornerà in palestra per preparare al meglio la prossima sfida, prevista per domenica 20 novembre, nuovamente fra le mura amiche del Pala Fraraccio, contro Nuovo Basket Aquilano.

Parziali: 22-13, 18-17, 17-22, 29-8
Tabellini: Fiadino, Guzzon 3, Indelicato 17, Compagnoni 9, Galasso, Batalskyi ne, Sasnauskas 10, Doglio 13, Tsonkov 18, Mõttus 2, Russo, Raicevic 14.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Vent’anni senza Giovanni Cinelli: Villa Artemide ospita le sue opere

A curare la mostra del pittore la figlia Aurora ISERNIA. Inaugurata ieri, fino al 15 gennaio, si svolgerà a Frosolone presso Villa Artemide, sede dell'Esposizione...