HomeOcchi PuntatiAltro che Onlyfans: più di 1 milione di euro non dichiarati, nei...

Altro che Onlyfans: più di 1 milione di euro non dichiarati, nei guai lo youtuber Cicciogamer89

Ma il notissimo content creator risponde sui social: “Non sono un evasore, non ci risulta assolutamente questa mancanza. Non so se sono io la persona denunciata”


ROMA. Si parla spesso dei guadagni da capogiro delle content creator su Onlyfans, ma a quanto pare neanche gli youtuber se la passano così male. Specie se evadono le tasse. Il noto personaggio del web CiccioGamer89, al secolo Mirko Alessandrini, è stato denunciato dalla guardia di finanza alla Procura della Repubblica per aver ‘dimenticato’ di versare le dovute tasse. Un buco nel fisco di oltre 1 milione di euro di compensi non dichiarati negli ultimi cinque anni. A conclusione delle attività ispettive, è stato appurato l’omesso versamento di imposte dirette per oltre 400mila euro e dell’Iva per circa 160mila euro. Alessandrini deve dunque rispondere di omessa dichiarazione dei redditi e dell’Iva.

Le Fiamme Gialle del 1° Nucleo Operativo Metropolitano hanno condotto accertamenti sia sulla posizione fiscale dell’uomo – tra i content creator più affermati in Italia, per numero di follower, soprattutto tra gli adolescenti: 3,5milioni di persone sono iscritte al suo canale – che sulla società a lui riconducibile, appurando l’omessa presentazione della dichiarazione annuale per le imposte dirette e dell’Iva. Gli investigatori sono riusciti a ricostruire analiticamente il volume del fatturato dell’imprenditore e della società grazie a un lavoro certosino di analisi dei contratti di partnership stipulati con il colosso multimediale Google Ireland e con alcune agenzie di sponsorizzazione.

Intanto lo youtuber ha commentato la vicenda sui suoi canali social: “Non sono un evasore. Ho sempre pagato tutto, e me ne sono anche lamentato spesso in live. Ho fatto una chiacchierata di 40 minuti col mio commercialista e non ci risulta assolutamente questa mancanza verso il fisco”. Ma aggiunge, paventando un caso di omonimia: “Se dovessi essere io questa persona, perché non è detto che sia io, non lo so. Sto sentendo un penalista per capire se c’è effettivamente una denuncia penale nei miei confronti”.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Premio ‘Eccellenze molisane al Timone’ ai Medici del Gemelli

Il riconoscimento a Mariangela Boccardi e Francesco Palumbo CAMPOBASSO. Conferito a Mariangela Boccardi e Francesco Palumbo,  dirigenti medici del Gemelli Molise,  il prestigioso riconoscimento ‘Eccellenze...