HomeNotiziePOLITICA & ATTUALITA'Servizio 118 a rischio dal 14 dicembre, Lombardi: “Non si può restare...

Servizio 118 a rischio dal 14 dicembre, Lombardi: “Non si può restare inermi, serve un segnale istituzionale”

L’appello del sindaco di Roccamandolfi, sulla protesta delle associazioni di volontariato


CAMPOBASSO. Servizio 118 a rischio dal 14 dicembre, il sindaco di Roccamandolfi Giacomo Lombardi chiede l’impegno delle istituzioni.

“Le associazioni di volontariato operanti nell’emergenza territoriale del 118, attraverso apposita convenzione con l’Asrem – Lombardi ricorda le ragioni della protesta – hanno fatto sapere, che a far data dal 14 dicembre 2022, non assicureranno più il servizio di emergenza 118, con tutto quello che né consegue in termini operativi e pratici, ed i mezzi di soccorso saranno riportati e tristemente parcheggiati nelle rispettive sedi legali di appartenenza”.

“Ad oggi – aggiunge – molti sono stati gli incontri tra le suddette associazioni di volontariato e gli interlocutori istituzionali del caso, ovvero Asrem e regione Molise, tutti infruttuosi e senza soluzioni definitive al momento ritenute accettabili”.

“E’ assolutamente necessario, doveroso e auspicabile, che nel più breve tempo possibile venga trovata una soluzione definitiva e concreta, che allo stesso tempo valorizzi, sia lo straordinario lavoro delle associazioni di volontariato e sia il prezioso servizio, che le suddette associazioni garantiscono alla nostra comunità(oltre 200 interventi nelle 24 ore che non saranno più assicurati). Non possiamo rimanere inermi al cospetto dell’ennesimo impoverimento dei servizi essenziali di questa regione – conclude il sindaco di Roccamandolfi – Chi può e deve, dia un segnale tangibile di reale presenza istituzionale”.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Bagnoli del Trigno a ‘Mezzogiorno Italia’, importante vetrina nazionale

Le bellezze dell'area per le telecamere e gli spettatori di Rai 3. GUARDA LE FOTO BAGNOLI DEL TRIGNO. Nella tarda mattinata di oggi, sabato 28...