HomeNotiziePOLITICA & ATTUALITA'Sanità, il Tar concede la sospensiva anche a Neuromed e Villa Maria:...

Sanità, il Tar concede la sospensiva anche a Neuromed e Villa Maria: garantite prestazioni urgenti e salvavita

Nuovo pronunciamento inaudita altera parte, così come era successo per Gemelli Molise, in attesa della camera di consiglio fissata per l’11 gennaio 2023


CAMPOBASSO. Sanità, garantite le prestazioni urgenti e salvavita al Neuromed e a Villa Maria.

Lo ha deciso il Tar che, dopo il pronunciamento relativo a Gemelli Molise, ha concesso la sospensiva al Decreto 35 della struttura commissariale del Molise anche per l’istituto di ricerca di Pozzilli e la clinica di Campobasso.

Ad essere garantite saranno le prestazioni salvavita, prestazioni di ricovero con classe di priorità ‘A’ o superiore, assistenza ai pazienti in terapia intensiva o bisognevoli di ricovero postoperatorio.

Il pronunciamento, inaudita altera parte, rimanda così come per il Gemelli alla camera di consiglio dell’11 gennaio 2023, nella quale i giudici del Tar entreranno nel merito del ricorso presentato dai privati accreditati con il Servizio sanitario nazionale sul provvedimento del commissario alla sanità, che precisava che, senza la firma del contratto, non sarebbero state accettate e contabilizzate “le fatture relative all’assistenza ospedaliera e specialistica ambulatoriale relative all’ultimo bimestre 2022”, anche con l’obiettivo di “ridurre il rischio di contenzioso e la produzione di extra budget”.

Restano al momento sospese tutte le prestazioni considerate non urgenti, con conseguente allungamento delle liste di attesa per visite specialistiche, controlli, accertamenti diagnostici.

Più letti

‘Libere, frivole e non addomesticabili’: al via il laboratorio di teatro...

Prima tappa a Pescara per poi muoversi a Ortona, Teramo e Termoli TERMOLI. Verso l'8 marzo per celebrare la Giornata internazionale della donna, Arterie con...
spot_img
spot_img
spot_img