Li ha consegnati oggi il questore di Campobasso Montaruli per evidenziare l’importanza del lavoro sinergico, che si è rivelato fondamentale per rintracciare la ragazza


CAMPOBASSO. Una storia a lieto fine dopo ore di ansia. È quella di Asia, la 16enne che lo scorso 5 novembre all’uscita da scuola, ha fatto perdere le proprie tracce suscitando forte preoccupazione nella sua famiglia.

Sono state ore drammatiche in cui le forze dell’Ordine hanno profuso un grande impegno per trovare la ragazza.

Gli sforzi sono stati premiati perché, grazie alla sinergia tra il personale della  questura di Campobasso ed alcuni operatori di Trenitalia in servizio a Venafro, la ragazza è stata rintracciata, accompagnata nel capoluogo e riaffidata alla famiglia.

Oggi il questore di Campobasso Vito  Montaruli negli Uffici della Questura ha consegnato tre riconoscimenti a due giovani donne operatori di Trenitalia, per ringraziarle della loro attiva ed efficace collaborazione con le Forze dell’Ordine e per sottolineare le loro doti di prontezza, senso civico ed altruismo.

“L’episodio – evidenziano dalla Questura – rinsalda la già profonda collaborazione tra Trenitalia e la Polizia di Stato che è stata messa in luce nuovamente in questo episodio”.