HomeNotizieSPORTBasket, Isernia vince a Lanciano e cala il tris

Basket, Isernia vince a Lanciano e cala il tris

La New Fortitudo espugna la trasferta vincendo 62-67


LANCIANO. La New Fortitudo Isernia suda le proverbiali sette camicie ma espugna il parquet dell’Unibasket Lanciano, vincendo 62-67 e conquistando la terza vittoria consecutiva, portandosi a quota 20 punti in classifica. Una partita dove entrambi le compagini si sono affrontate a muso duro e non lasciandosi per nulla intimorire l’una dall’altra.

Primo quarto in cui la squadra pentra parte forte, impostando subito il ritmo di gara, girando benissimo la palla in attacco e trovando canestri facili, aggiungendo anche una difesa attenta e concentrata. Nei primi 10’ l’inerzia è tutta per Isernia che chiude avanti 13-25, lasciando intendere di voler chiudere i giochi di lı̀ a poco. Pensiero smentito dai padroni di casa che, sospinti dal proprio pubblico, hanno una reazione e cominciano a difendere più intensamente e trovando canestri importanti sia da sotto che dalla lunga distanza e riuscendo addirittura a mettere la testa avanti sul 28-27. Isernia però si risveglia e reagisce da grande squadra, ricominciando a fare quello che sa fare meglio: difendere forte e girare la palla in attacco e riesce prima a sfoderare il contro sorpasso e poi ad allungare fino alla sirena di fine quarto che manda le squadre negli spogliatoi col punteggio di 38-46.

Terzo quarto in cui Lanciano comincia a mischiare le carte in tavola, cambiando continuamente difesa e facendo improvvisamente perdere la bussola agli isernini, non riuscendo sempre però a concretizzare in attacco, dove comunque Isernia prova a tenere botta e a non subire troppi canestri. L’inerzia però si sposta tutta dalla parte degli abruzzesi che capiscono di poter portare a casa la contesa e continuano a pigiare sull’acceleratore, chiudendo il terzo periodo sul 52-52, lasciando presagire un finale di partita davvero combattuto. Quarta e ultima frazione che vede però la truppa molisana reagire al blackout occorso nei precedenti 10’ e, in una serata al tiro non particolarmente esaltante, capisce che la chiave è difendere alla morte, rendendo il più possibile la vita dura ai lancianesi, non facendogli trovare la via del canestro troppo facilmente e costringendoli a numerose palle perse.

A metà periodo Isernia è sul +7 (54-61) e con la gara in mano ma arriva l’ennesima reazione dei rossoneri che ancora una volta si rifà sotto e con Alesso, il migliore dei suoi, trova il -1 (62-63) con meno di 3’30” da giocare. Isernia però vuole vincere a tutti i costi e, nonostante una situazione di falli problematica per i propri lunghi che costringe a schierare un quintetto “piccolo” con Batalskyi e Raicevic insieme, capisce di dover compiere l’ultimo sforzo e provare a difendere ancora più forte. Detto fatto perche il canestro dell’argentino di Lanciano rappresenta il loro ultimo punto della gara, con Isernia che dall’altro lato chiude la contesa con il 2/2 dalla lunetta di Tsonkov col tabellone che segna 62-67.

Una partita durissima dal punto di vista fisico e mentale per i fortitudini che però, ancora una volta, hanno reagito da grande squadra alle difficoltà e hanno messo in cascina altri due punti. Ulteriore nota positiva il ritorno in campo di Raicevic che, nonostante non dovesse essere della gara, è sceso in campo per rimediare ai problemi dei falli dei lunghi e ha sfoderato la solita prestazione difensiva sontuosa che lascia ben sperare per il prossimo match, in trasferta, nella tana della capolista Nuovo Basket Aquilano.

Parziali: 13-25 / 25-21 / 14-6 / 10-15
Tabellini: Guzzon 14, Indelicato, Compagnoni 7, Batalskyi 12, Sasnauskas 9, Doglio, Tsonkov 22, Möttus, Russo, Raicevic 3.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Ciaspolate e non solo: un’altra settimana di avventure con ‘Attraverso il...

Il programma messo a punto dall'associazione per andare alla scoperta delle meraviglie del territorio CAMPOBASSO/ISERNIA. Un'altra settimana da non perdere con gli appuntamenti targati 'Attraverso...