HomeNotizieSPORTSerie D: il Vastogirardi combatte ma cede 1-2 contro la Nuova Florida

Serie D: il Vastogirardi combatte ma cede 1-2 contro la Nuova Florida

Gli altomolisani reagiscono al doppio svantaggio siglato da Sebastiani ma il rigore di Makni non basta


VENAFRO. Ventesima giornata di Serie D amara per gli altomolisani del Vastogirardi, che nonostante una gara combattuta fino all’ultimo devono cedere per 1-2 contro la Nuova Florida allo stadio ‘M. Del Prete’ di Venafro.  

Gli animi della partita partono subito a mille con le formazioni che spingono per cercare l’occasione fin dai primi minuti. Dopo alcune ripartenze pericolose è la Nuova Florida trovare lo spiraglio su una palla persa in fascia destra, ma Ruggieri blocca il tentativo di Miola.

I biancorossi lamentano un fallo di mano ma per il direttore di gara la gara può proseguire: Menghi si becca un giallo per proteste. Siamo al 9’pt. Corner susseguente disinnescato con facilità da Petriccione che interviene di pugni e allontana il pericolo. Il Vastogirardi punge poco dopo, al 23’pt, con Fiori che riceve a destra un’ottima palla e dribbla diversi avversari prima di tentare un bel tiro angolato dei suoi, di poco fuori sul secondo palo. Neanche cinque minuti dopo un’altra occasionissima per il Vastogirardi che purtroppo sfuma.

Ancora alla mezz’ora Canale ci prova sempre dalla destra ma va alto sulla traversa. Al 36’pt Del Bello recupera una palla persa al centro e tenta la conclusione ma la sfera finisce larga sul secondo palo. Al 40’pt Sebastiano ci prova nuovamente dalla stessa posizione ma svirgola e sbaglia tutto. Quando mancano pochi giri di lancetta all’intervallo Iacullo prende un giallo e Kovacevic commina punizione. Moretti alla battuta ma Petriccione esce bene e ferma saldamente la sfera. Tutti negli spogliatoi sullo 0-0.

Si torna a giocare e mister Coletti mette forze fresche con Calemme e Gargiulo fin da subito. Il Vastogirardi parte immediatamente a bomba con Hernandez che scatta in fascia e s’infila ma viene atterrato in contrasto, per Kovacevic senza fallo anche se viene richiesto l’intervento dell’unità medica. Due minuti dopo ancora Hernandez in un’azione fotocopia stavolta verticalizza per Fiori al quale basterebbe un tocco di testa per concludere ma quel centimetro che manca non arriva.

Non siamo neanche al 5’st che il neo entrato Calemme tenta un cucchiaio velenosissimo che beffardo lambisce l’esterno del palo. La legge del calcio è però spietata e a Sebastiani basta un minimo errore della difesa altomolisana per infilarsi ben angolato a sinistra e segnare, gelando gli spalti dei padroni di casa, quando l’orologio non segna neanche il 55esimo.

Non finisce qui: dopo pochi minuti sempre Sebastiani sfrutta il momento di distrazione per beffare di nuovo la difesa di casa e Petriccione con un pallonetto che finisce di nuovo in rete. Coletti corre ai ripari con due nuovi cambi, ma c’è un brivido inaspettato: Calemme viene atterrato in area in piena azione e Kovacevic concede il rigore, ammonendo anche Giordani per proteste. Dal dischetto Makni si prende la responsabilità di tirare: ubriaca l’estremo difensore biancorosso e accorcia le distanze.

Si ricomincia con una nuova linfa per gli altomolisani tanto che Fiori, sul filo della mezz’ora, trova spazio con Makni per ben due volte ma senza successo. Ancora spingono i gialloblù e al 39esimo addirittura c’è il gol del pareggio ma la bandierina del fuorigioco dice il contrario. Gargiulo ci prova ancora dalla distanza ma tira troppo alto. Dopo 4 minuti di martellamenti continui purtroppo senza esito, la formazione di Coletti deve cedere al Nuova Florida. Un risultato che paga sicuramente due momenti di distrazione e che forse non rende giustizia a quanto visto sul campo.  

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Ciaspolate e non solo: un’altra settimana di avventure con ‘Attraverso il...

Il programma messo a punto dall'associazione per andare alla scoperta delle meraviglie del territorio CAMPOBASSO/ISERNIA. Un'altra settimana da non perdere con gli appuntamenti targati 'Attraverso...