Successo per la prima gara della stagione sportiva 2023 che aveva l’obiettivo di incentivare l’attività femminile


CAMPOBASSO. Antonio Verdone della Monforte Campobasso, Ernesto Di Iorio della Frosolonese e Grazia Lanzillo de La Torre Vinchiaturo: sono loro i vincitori del Trofeo ‘Ladies and Gentlemen’, Terna Regionale senza vincolo di società, organizzata dalla Delegazione Fib Campobasso con le società Bocciofila Avis Campobasso e Bocciodromo Comunale Campobasso.

Finalità dell’evento, prima gara della stagione sportiva 2023, quello di incentivare l’attività femminile. Ventiquattro le terne iscritte con atleti di società molisane, abruzzesi e lucane.
Verdone, Di Iorio e Lanzillo, nella finalissima, hanno battuto la terna composta da Franco Colavecchia, Patrizia Caradonia, entrambi del Bocciodromo Comunale Campobasso, e Vincenzo Iengo della Bocciofila Avis Campobasso.
Al terzo posto, la terna della Monforte Campobasso, composta da Giuseppe Formato, Giovanni Colitti e Gabriella D’Ammassa.

Il direttore di gara è stato Riccardo Forte, arbitro regionale dell’Aian Molise. Gli arbitri di campo sono stati Antonio Iacobucci, Mario Perrella e Antonio Di Tota.
La gara, iniziata con un minuto di raccoglimento, è stata dedicata al compianto giovane atleta della Bocciofila Avis Campobasso, Cristiano Paparella.

“È stata una bella prima domenica di bocce, relativamente alla stagione 2023 – il commento del presidente della Fib Molise, Giuseppe Formato – Abbiamo iniziato l’annata sportiva con una manifestazione che potesse coinvolgere le donne, poiché stiamo lavorando per accrescere i numeri del movimento in rosa sul territorio regionale. Dopo un intenso e proficuo 2022, ci aspettiamo un 2023 di pari intensità e durante il quale sicuramente ci saranno diverse novità che faranno parlare del Molise sportivi in termini positivi”.

“Abbiamo iniziato l’attività agonistica del 2023 e possiamo dire che il movimento è vivo – le parole del delegato provinciale Fib Campobasso, Antonio Di Tota – Stiamo lavorando sotto l’aspetto promozionale e agonistico, poiché l’obiettivo è quello di far crescere sempre più i numeri del nostro movimento, considerando che le bocce sono uno sport dalla grande e lunga tradizione”.