Il campione nazionale del Trofeo italiano Amatori ‘dismette’ la tuta da gara per questa nuova avventura. In pista Samuele Marino: prima gara da urlo a Misano. GUARDA LA GALLERY


ISERNIA. C’è un nuovo team nel campionato Yamaha R7 Cup. E parla isernino. Per la prima volta nella storia del motociclismo italiano una squadra molisana approda tra i professionisti. Si tratta dell’Isernia Corse, il cui volto più noto è Ivano Lancellotta, che stavolta ‘dismette’ la tuta da gara per diventare Team Manager in questa nuova avventura. Lancellotta lascia da campione: dopo aver vinto il Trofeo italiano Amatori – sempre con Isernia Corse – è stato anche premiato al Motor Bike Expo di Verona. Il pilota isernino, 40 anni, ha conquistato la vetta nella sua categoria con 1270 punti totali, bottino impreziosito da ben tre vittorie che gli hanno consentito di precedere in classifica Angelo Rotolo (980) e Fabio Carminati (764). “Sono felicissimo per il risultato conseguito nel 2022, è stato il culmine di tutti i miei sforzi”, ha raccontato Lancellotta a Motosprint ripercorrendo la sua avventura.

Oggi Lancellotta è pronto a mettere in campo la sua esperienza, professionalità e competenza come Team Manager e presidente della società nel circuito professionistico. Al suo posto, in pista, un degno successore: il giovanissimo pilota Samuele Marino, che ha già esordito a Misano nella prima gara della stagione (il calendario completo qui). La caratteristica dell’R7 Cup sta nel fatto che tutti i contendenti corrono sulla stessa moto con lo stesso motore: la differenza dunque è tutta nell’abilità dei piloti, con scontri in pista e le classiche ‘sportellate’ a rendere le gare molto dure e combattute. Marino si è comportato bene alla sua prima uscita, conquistando un quinto posto in qualifica per poi tuffarsi a capofitto in una gara rocambolesca e piena di cadute: si è ben difeso fino alla fine conquistando un buon nono posto sulla bandiera a scacchi. Grande soddisfazione per il team, che tiene ben presente l’obiettivo finale europeo in Spagna, a settembre. Per un duplice motivo: lì e a Imola, a luglio, si concorrerà in Superbike, una piazza internazionale ben più ampia in termini di qualità della competizione e di visibilità.

Grande impegno da parte dell’Isernia Corse, dunque, per portare questo team dal Molise nel mondo, anche grazie agli sponsor che hanno creduto e continuano a credere nel progetto (sono tutti sulle pagine social della squadra). A Lancellotta va l’in bocca al lupo degli sportivi isernini e molisani per questa nuova avventura a caccia di risultati sempre più grandi e importanti.