La città di Campobasso ‘sotto la lente’ della squadra ‘Io non voto (I soliti…noti) guidata dal candidato governatore Emilio Izzo. IL VIDEO


CAMPOBASSO. È partito da Campobasso il viaggio nei luoghi della cultura abbandonati del movimento di salvezza pubblica ‘Io non voto (I soliti…noti)’ guidato dal candidato governatore Emilio Izzo.

Sotto la lente biblioteca Albino “chiusa e miseramente lasciata al suo triste distino – ha evidenziato Izzo – Non ho visto in questi anni sussulti o assunzioni di responsabilità”.

Seconda tappa, il caso caso ‘misterioso’ ma certamente “non edificante, quella Cattedrale chiusa da tempo per lavori e che non vede sbocchi e vie d’uscita”. “L’amministrazione comunale – hanno sottolineato i candidati del movimento di salvezza pubblico – tiene questa città in abbandono e lo stesso abbandono vorrebbe poi trasferirlo con le proprie candidature alla Regione Molise”.

Terza tappa del ‘degrado culturale’ è stato il Castello Monforte “quello che dovrebbe essere un simbolo della città e che invece è divenuto simbolo dell’emittenza privata. Nessun governo, di nessun colore è stato mai capace di tanto”.

GUARDA IL VIDEO