Regionali, Alessandra Salvatore e la sua “vittoria di squadra”: subito la proposta di legge per dimezzare i compensi ai consiglieri

L’annuncio nella conferenza stampa che ha tenuto con Giose Trivisonno, con cui ha corso in ‘tandem’ nella lista del Pd. Intanto questa mattina si è dimessa dall’Assise comunale: al suo posto è entrato l’ex assessore Stefano Ramundo


CAMPOBASSO. La vittoria di un ‘tandem’ e di una squadra, che l’ha supportata per tutto il periodo della campagna elettorale.

Così Alessandra Salvatore, che ha ottenuto 1.769 preferenze, ha definito la sua elezione in Consiglio regionale, nella lista del Pd. Accanto a lei Giose Trivisonno – i due correvano in coppia, visto che era possibile votare una donna e un uomo della stessa lista – che non è entrato a Palazzo D’Aimmo perché, per il meccanismo della legge elettorale, ha ceduto il seggio al candidato governatore del centrosinistra Roberto Gravina. Pur avendo avuto 1.584 preferenze, risultando tra l’altro il più votato nella città di Campobasso.

Non è stata una vittoria individuale, ma di un gruppo – ha affermato più volte Alessandra Salvatore – e continuo a usare il noi dicendo che ora bisogna ripartire dalle idee del Pd e dai principi fondativi della nostra Costituzione. Si è trattato di un percorso collettivo, iniziato già con il congresso e che si è arricchito del contributo di tantissime persone che ci hanno dato una mano durante le Regionali. Continuando a usare il noi anticipo che nei prossimi giorni ascolteremo le persone che ci sono state vicine e cercheremo un confronto anche con i molisani, e sono tanti, che pure questa volta non sono andati a votare”.

E se le priorità sono quelle più volte esposte, sanità, lavoro, ambiente, turismo, valorizzazione del territorio e dell’agroalimentare, il primo atto che sarà presentato, anche questo era stato anticipato in campagna elettorale, è una proposta di legge per la riduzione di tutti i compensi in favore dei consiglieri regionali. “Un atto dovuto – ha precisato la consigliera dem – per riconciliarci con i tanti cittadini molisani in difficoltà. Lo faremo dopo la condivisione con gli eletti, in primis gli esponenti di centrosinistra”.

“Abbiamo ottenuto un risultato straordinario, che si può raggiungere solo lavorando in maniera collettiva”, ha rimarcato da parte sua Giose Trivisonno.

Intanto Alessandra Salvatore si è dimessa dal Consiglio comunale di Campobasso, “non aveva senso sedere su due poltrone contemporaneamente”, ha precisato, con la surroga effettuata già durante la seduta di oggi dell’Assise civica. Al suo posto è entrato il primo dei non eletti del Pd ed ex assessore comunale Stefano Ramundo.

“Dopo l’ingresso di Ramundo continueremo il nostro lavoro in Consiglio comunale, di consiglieri di minoranza, con un ruolo di opposizione costruttiva come sempre”, ha quindi precisato Trivisonno. Che sull’ipotesi della conferma dell’accordo Pd-M5s anche per le Comunali del prossimo anno non si è sbilanciato.

“Le prospettive future le vedremo, facciamo parte di una squadra, ne discuteremo tutti insieme, ora non è ancora il momento. Certo, va trovato un metodo per individuare il candidato sindaco, partendo magari dalle Primarie. Ma inizia ora una fase di discussione, che ci vedrà anche impegnati su questi temi”.

Carmen Sepede