Previsti anche corsi per bambini, ragazzi e adulti, oltre alle lezioni di scrittura creativa


CAMPOBASSO. ‘ACT e TE’ è il motto scelto per la campagna di iscrizioni 2023/24 dall’Associazione Culturale Act di Campobasso, compagnia teatrale professionale e laboratorio permanente di Arti Sceniche, Scrittura Creativa e Fumetto. Negli ultimi anni Act è riuscita a diventare, sia sul versante delle produzioni artistiche, che nell’educazione alle arti, un punto di riferimento all’interno della nostra comunità e anche quest’anno ripartirà con una ricca offerta formativa.

Il prossimo 3 ottobre, le scuole di Recitazione e di Scrittura Creativa e Fumetto di Act riapriranno all’insegna della creatività. Il nuovo anno di corsi prevede numerose novità.

La Scuola di Recitazione è organizzata in cinque classi suddivise principalmente per fasce d’età e obiettivi: Corso di Recitazione per Bambini (6-9 anni), per avvicinare i più piccoli al mondo del teatro e all’educazione delle loro emozioni, della loro creatività, del loro mondo interiore e della capacità di relazionarsi agli altri; Corso di Recitazione per Ragazzi Primo ciclo (10-13 anni) adatto per i preadolescenti interessati a vivere un’esperienza indimenticabile nel campo della recitazione muovendo i loro primi passi come attori; Corso di Recitazione per Ragazzi Secondo ciclo (14-17 anni), con cui iniziare gli adolescenti a un’avventura consapevole nell’ambito teatrale con i suoi meccanismi; e due classi del Corso di Recitazione per Adulti (dai 18 anni in su), differenziate fra loro per giorno della settimana e orari di svolgimento delle lezioni e insegnanti che coordinano le attività (Diego Florio, Marco Vignone e Daria Tanno per il primo gruppo, Alessandra Di Iorio per il secondo gruppo), ma accomunate dall’obiettivo di unire adulti incuriositi dall’arte drammatica, giovani aspiranti professionisti della scena in cerca di una formazione solida e corroborante e anche semplici curiosi intenzionati a ritagliarsi un po’ di tempo libero per socializzare ed evadere dalla routine del quotidiano. Inoltre, la Scuola di Recitazione, nel corso dell’anno, può proporre anche dei workshop e dei seminari intensivi aperti a tutti.

La Scuola di Scrittura Creativa quest’anno propone ben sei corsi. Scrittura Creativa Bambini (7-10 anni), incentrato sugli albi illustrati, il gioco, il disegno e tante attività creative utili alla crescita emotiva del bambino; Fumetto (dai 14 anni in su), per imparare i vari stili del linguaggio a fumetti, tra cui il manga, inventare un proprio supereroe e disegnare le sue avventure; Scrittura Creativa Adulti (dai 16 anni in su), per toccare con mano i capisaldi della narrazione e perfezionare il proprio modo di scrivere; Lettura Consapevole (dai 16 anni in su), per esplorare libri d’amore e di crescita e creare un ponte tra le opere famose e la propria vita, attraverso spunti di scrittura autobiografica. A questi si aggiungono due novità assolute: Fumetto Bambini e Ragazzi (dai 9 ai 13 anni), per ideare personaggi in stile Pokémon e creare un gioco di carte originale con cui sfidarsi in epiche battaglie, e Scrittura di Testi Musicali (dai 14 anni in su) per ascoltare tanta buona musica e scrivere poesie e testi di canzoni, sulla scia dei grandi cantautori.

L’ampliamento dell’offerta formativa sarà possibile grazie a una fitta rete di collaborazioni (Open Arts, Unione Lettori Italiani, Risguardi, Gli Argonauti, NOIRexist) e alla presenza di ospiti importanti: gli scrittori Simonetta Tassinari, Pier Paolo Giannubilo e Adelchi Battista, i cantanti Giuseppe Spedino Moffa, DepSure, Stefano Di Nucci e Fabrizio Russo, la direttrice artistica dell’ULI Brunella Santoli, la colorista Disney Valentina Bianconi, le illustratrici Laura Fanelli e Croma, l’editrice di Telos Edizioni Luana Astore.

“Il teatro rimane uno strumento potentissimo per l’educazione emotiva dei bambini, dei ragazzi, degli adulti, perché attraverso l’esercizio del mettersi nei panni degli altri, si contribuisce a sviluppare il senso di empatia verso gli esseri viventi. Oggi, più che mai, nell’era della tecnica, crediamo che questo esercizio serva a creare una società migliore, più solidale, e meno contraddistinta da individualismo e insensibilità verso la sofferenza degli altri. L’educazione emotiva, l’educazione all’empatia, sono componenti essenziali della crescita di una comunità felice. Coltivare un nuovo Umanesimo all’interno della nostra comunità è la nostra missione più importante.Come diceva il maestro J. Grotowski: “Il teatro non è indispensabile. Serve ad attraversare le frontiere tra te e me”, afferma Diego Florio, Presidente di Act e direttore artistico della Sezione Recitazione.

“Siamo sempre più consapevoli dei benefici umani, artistici e civili che le arti sono in grado di apportare alle comunità. Anche il Molise, terra del racconto e dell’immaginario, sta sposando la nostra filosofia. Perché la scrittura, come direbbe Kafka, ‘apre a dismisura’, verso le proprie profondità interiori e verso gli altri. Coltivare la propria passione artistica può rivelarsi divertente e liberatorio”, gli fa eco Gianmarco Galuppo, direttore artistico della Sezione di Scrittura Creativa e Fumetto.

I corsi di Recitazione partiranno da martedì 3 ottobre, quelli di Scrittura Creativa e Fumetto da giovedì 5 ottobre, giornate in cui si svolgeranno le lezioni di prova gratuite per i neoiscritti ai singoli corsi.

La sede di Act è a Campobasso, presso Open Arts Studio, in Via Conte Rosso, altezza civico 81.

Per ulteriori informazioni, è possibile consultare il sito www.progettoact.com oppure inviare una mail all’indirizzo act.produzione@gmail.com o contattare i numeri 3355760554 (per Recitazione) oppure 3339841193 (per Scrittura Creativa e Fumetto).