HomeNotizieCRONACAQuarantenne muore dopo un salto nel vuoto. Accertamenti su telefono e pc,...

Quarantenne muore dopo un salto nel vuoto. Accertamenti su telefono e pc, sequestrato l’ufficio

Va avanti l’inchiesta avviata dalla Procura di Campobasso, che ha indagato tre persone per maltrattamenti


CAMPOBASSO. Quarantenne muore dopo essersi lanciato da un edificio in costruzione a Vazzieri, in zona universitaria, dopo aver aperto un’inchiesta, con tre persone indagate per maltrattamenti, la Procura di Campobasso ha disposto il sequestro del cellulare e del computer dell’uomo, per effettuare accertamenti irripetibili.

Si cercano eventuali messaggi o mail che possano provare l’effettiva esistenza di una situazione psicologicamente negativa per l’uomo e l’eventuale responsabilità di terzi. Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore Vittorio Gallucci, sono state affidate ai carabinieri di Campobasso, che hanno spostato la loro attenzione sull’ambiente di lavoro dell’uomo, con l’ufficio nel quale lavorava che è stato posto sotto sequestro, proprio per fare piena luce sulla vicenda. Negli ultimi giorni è trapelata la notizia che un collega di lavoro del quarantenne avrebbe vissuto a sua volta una situazione difficile.

Dettagli da accertare, mentre si aspettano i risultati dell’autopsia che, su incarico del Tribunale, è stata svolta dall’anatomopatologo Massimiliano Guerriero. La famiglia del quarantenne, intanto, chiede risposte.

spot_img
spot_img
spot_img

Più letti

Al ‘Savoia’ l’Orchestra Sinfonica Rossini di Pesaro con la fiaba musicale...

Prosegue con successo la stagione concertistica organizzata dall’Associazione Amici della Musica di Campobasso 'Walter De Angelis' CAMPOBASSO. Prosegue con successo la stagione concertistica organizzata dall’Associazione...