HomeEVIDENZATrasporto ferroviario, Alessandra Salvatore: "Si moltiplicano i disservizi, situazione insostenibile per i...

Trasporto ferroviario, Alessandra Salvatore: “Si moltiplicano i disservizi, situazione insostenibile per i cittadini”

La consigliera PD: “Il presidente della Giunta e l’assessore regionale al ramo si facciano carico di quella che è una vera e propria emergenza”


di Enrico Fazio

CAMPOBASSO. “Il presidente Roberti prenda atto del problema e si faccia carico di quella che è ormai una vera e propria emergenza”.

Questa mattina, davanti alla stazione ferroviaria di Campobasso, la capogruppo del Partito Democratico in consiglio regionale, Alessandra Salvatore, accompagnata dai consiglieri comunali di Campobasso Giose Trivisonno e Bibiana Chierchia, ha fatto il punto sulle criticità del trasporto ferroviario molisano.

“Domenica scorsa l’ultimo gravissimo episodio di disservizio al quale sono stati esposti i pendolari molisani. Abbiamo, come gruppo del Pd regionale, del comune di Campobasso, delle aree interne, deciso di denunciare la situazione e dire basta. Una situazione divenuta ormai insostenibile”.

“Speriamo che me la cavo. Questo lo slogan che potrebbe sintetizzare la giornata di un viaggiatore nella nostra regione. Questo è il tema, c’è un disservizio grave ogni 10 giorni. A dicembre, in concomitanza con le festività natalizie, questi episodi si sono verificati quasi quotidianamente” ha sottolineato l’esponente dem a Palazzo D’Aimmo.

“Pretendiamo che il presidente della Giunta regionale e l’assessore regionale ai Trasporti si facciano carico di quella che è una vera e propria emergenza. Abbiamo il diritto, come cittadini molisani, non soltanto a vedere tutelate quelle che sono esigenze di base, ma soprattutto la dignità dei pendolari molisani”.

“La Regione ha da poco approvato lo schema del nuovo contratto di servizio. Lo approfondiremo, ma oggi il tema è che i cittadini molisani devono essere messi nelle condizioni di viaggiare in maniera dignitosa”.

“Dobbiamo tornare a vedere questa stazione come luogo di arrivo, transito e partenza, non come un deposito ferroviario. L’apertura della tratta di Campobasso, se tutto va bene, slitterà al 2025. E le giornate da incubo dei viaggiatori e dei pendolari molisani proseguiranno” ha chiosato Alessandra Salvatore.

Più letti

Ambiente Basso Molise, al Cea Fantine piantumazioni di alberi per festeggiare...

“Consapevolizzare i cittadini sulla necessità di invertire la rotta, abbracciando una vita più sostenibile e garantendo un futuro a chi verrà dopo di noi" CAMPOMARINO....
spot_img
spot_img
spot_img