HomeNotiziePOLITICA & ATTUALITA'Sanità, la direzione Asrem presenta i dati del ‘Cardarelli’: 7.500 ricoveri e...

Sanità, la direzione Asrem presenta i dati del ‘Cardarelli’: 7.500 ricoveri e 107mila prestazioni ambulatoriali

Nell’incontro che si è svolto oggi a Tappino i vertici dell’Azienda hanno fatto il punto sul controllo di gestione


CAMPOBASSO. Concertazione, piena sinergia e collaborazione: questi solo alcuni degli elementi che dovranno contraddistinguere il lavoro tra l’Azienda Sanitaria del Molise e gli ospedali presenti in regione. A partire da quello Hub, il Cardarelli di Campobasso, passando per i nosocomi di Termoli ed Isernia, fino ad arrivare ad Agnone.

La direzione strategica è presente sul territorio ma soprattutto è proiettata al rapporto costante e diretto con il personale dirigenziale, medico, infermieristico e del resto del comparto sanitario dei presidi molisani. Così, in occasione della presentazione dei dati dell’attività 2023 del ‘Cardarelli’ questa mattina, un primo incontro nella sede di Tappino.

Dati alla mano sono stati illustrati parametri che raccontano di un impegno costante che vive purtroppo delle criticità. E su queste ultime si è concentrata e si concentrerà l’attenzione, non solo dell’Asrem. Su tutto dovrà dominare un controllo di gestione efficace ed efficiente, dovrà essere incrementato, per quanto possibile il personale, e lo stesso andrà formato ed aggiornato.

“Tenuto conto del piano di rientro dal deficit sanitario di cui è investito il Molise – ha rimarcato il direttore generale Asrem, Giovanni Di Santo – per noi i dati raccolti e da raccogliere sono, oggi, fondamentali per poter avere una visione completa e dettagliata dei flussi e delle numerose attività. Di conseguenza il controllo e la gestione di una macchina articolata che deve garantire, e non mi stancherò mai di ripeterlo, dignità ai nostri ospedali, con tutte le garanzie dovute a pazienti”.

In linea con il dg Di Santo, anche la direttrice amministrativa, Grazia Matarante ed il direttore sanitario, Bruno Carabellese. Mentre l’ingegnere Raffaele Malatesta ha illustrato i dati delle attività che rappresentano un tempo 0 sull’attuale realtà e che saranno confrontati con quelli che emergeranno tra qualche mese.

I numeri parlano di 7.493 ricoveri ordinari, e di circa 1.500 day hospital, con un peso medio del DRG 1,31 e di una degenza media preoperatoria di 3 giorni. 107mila invece le prestazioni ambulatoriali.

Più letti

‘Eva non ha mangiato la mela’, a Isernia l’evento dell’Accademia Italiana...

Il 19 aprile 2024 alle 17.45 nel foyer dell’Auditorium Unità d’Italia la presentazione del volume del professor Giovanni Ballarini ISERNIA. Sarà presentato venerdì 19 aprile...
spot_img
spot_img
spot_img