Foto archivio Ansa

Il caso di Montorio nei Frentani


CAMPOBASSO. Mentre si assiste a uno spopolamento continuo e costante del territorio crescono, e tanto, le iscrizioni all’anagrafe (Aire) dei molisani all’estero.

Un fenomeno particolare dunque quello che sta caratterizzando la regione. Lo ha rilevato l’Ansa, evidenziando in particolare ciò che sta accadendo a Montonio nei Frentani. Il piccolo centro della provincia di Campobasso ha all’attivo 361 abitanti, ma sono oltre 600 gli iscritti all’Aire.

L’ufficio anagrafe del paese ha registrato una sola nata nel 2023 a fronte di 49 atti di nascita di iscritti all’Aire (Anagrafe degli italiani residenti all’estero).

“C’è una grande richiesta da parte di brasiliani ed argentini i cui familiari sono originari del paese – spiega all’Ansa l’impiegato comunale -. Si tratta per lo più di giovani che vivono in America Latina interessati a tornare in Italia e in Molise, ma anche a raggiungere l’Europa. Sono tutti laureati e al di sotto di 30 anni. Iscrivendosi all’Aire ottengono la cittadinanza italiana e anche la possibilità di spostarsi nei paesi dell’Ue. C’è una richiesta talmente alta di iscrizioni che non riusciamo in pochi mesi ad evaderle tutte visto il personale ridotto a poche unità nei piccoli comuni. A Montorio c’è ad esempio una sola persona che si divide tra più uffici”.