L’ordinanza valida per il 24 e 25 febbraio: stop ad alcolici e bevande in vetro e lattine. Multe fino a 500 euro


ISERNIA. Divertimento si, ma con responsabilità. Nell’ottica di garantire a tutti i partecipanti un’esperienza piacevole e sicura, il sindaco di Isernia Piero Castrataro ha disposto – in occasione del Carnevale europeo delle maschere zoomorfe – tramite apposita ordinanza per i giorni del 24 e 25 febbraio il divieto di vendita di alcolici ed altre bevande in vetro e lattine. La disposizione è valida su tutto il territorio comunale dalle ore 8 dei venerdì alle ore 8 di sabato.

I soggetti interessati sono le attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, anche in forma ambulante, per i distributori automatici, per gli esercenti dei pubblici esercizi, per i titolari degli esercizi di vicinato, per le medie strutture di vendita, per gli esercenti di vendita al dettaglio su area pubblica e privata, per i laboratori artigianali alimentari con annessa attività di vendita di bevande, nonché per gli operatori professionali e non professionali che esercitano attività di vendita e somministrazione su aree pubbliche anche a carattere temporaneo, per gli espositori artigianali, salvo che il consumo nei contenitori di vetro e/o latta avvenga all’interno dei locali e /o delle aree del pubblico esercizio regolarmente autorizzate e che non siano deputate alla somministrazione in forma ambulante.

Per lo stesso periodo citato, il primo cittadino ha disposto anche il divieto di portare a seguito, da parte di chiunque, bibite in bottiglie di vetro e/o lattine ovunque acquistate nel territorio comunale.

L’inosservanza di tali disposizioni è punita con la sanzione amministrativa pecuniaria determinata tra 25 e 500 euro, con pagamento in misura ridotta già fissata a 100 euro.