Aumento Tassi di Interesse sui Mutui, Federconsumatori al fianco dei cittadini: supporto per le istanze di rimborso

House model with real estate agent and customer discussing for contract to buy house, insurance or loan real estate background.

Dopo il pronumciamento della Corte di Cassazione, l’associazione si mette a disposizione di coloro che sono “interessati a far valere i propri diritti”


CAMPOBASSO. L’ondata di aumenti dei tassi di interesse sui mutui e finanziamenti sta mettendo a dura prova i cittadini, contribuendo ad impoverire le famiglie e i risparmiatori. In questo contesto, la Federconsumatori Molise, non ci sta e si mette a disposizione di quanti intendano avanzare istanza di rimborso agli istituti di credito.

La situazione – si apprende da una nota stampa – ha preso una svolta positiva grazie alla recente pronuncia della Corte di Cassazione, con ordinanza datata 13 dicembre 2023. Questa decisione apre un nuovo fronte per la salvaguardia dei cittadini, consentendo loro di richiedere alle banche la rideterminazione degli interessi effettivamente dovuti sui mutui, finanziamenti e leasing stipulati nel periodo tra settembre 2005 e maggio 2008. Si tratta di cifre considerevoli, con potenziali rimborsi che possono raggiungere diverse migliaia di euro nel caso dei mutui.

La Corte di Cassazione ha dichiarato nullo l’applicare dei tassi ai mutui, finanziamenti o leasing indicizzati al tasso Euribor, quando questi sono stati “fissati attraverso un accordo manipolativo della concorrenza da un certo numero di istituti bancari, come accertato dalla Commissione Antitrust Europea.”

La Federconsumatori Molise invita, quindi, tutti i cittadini interessati a contattare il numero 3292086704 per informazioni e assistenza. Gli sportelli della Federconsumatori, presenti a Campobasso (Via T. Mosca, 11), Termoli (Via Asia n. 3/G) e Isernia (Via Campania n. 55), sono pronti ad accogliere i cittadini per fornire supporto e indicazioni sulla procedura da seguire per ottenere giustizia e tutelare i propri diritti.