HomeNotizieCULTURA & SPETTACOLICapitale italiana della Cultura 2026: il Molise incrocia le dita per Agnone

Capitale italiana della Cultura 2026: il Molise incrocia le dita per Agnone

A Roma le audizioni delle città finaliste. Il sindaco Saia: “Un momento storico per la nostra comunità”


ISERNIA. Il Molise incrocia le dita per Agnone: durante la mattinata di domani, 4 marzo, nella sala Spadolini del Ministero della Cultura a Roma si svolgeranno le audizioni delle 10 città finaliste di Capitale Italiana della Cultura 2026. Si tratta dell’ultima tappa prima della proclamazione della città vincitrice, prevista per il 29 marzo.

“È arrivato il momento – ha scritto in un post il sindaco Daniele Saia – Si parte dalla nostra Agnone e dal dossier ‘Fuoco, dentro. Margine al centro’. È un momento storico non solo per la nostra comunità, ma per il Molise tutto.

L’azione complessiva di Agnone 2026, coordinata da Letizia Bindi (docente Unimol e direttrice del Centro di Ricerca Biocult), ha generato un sistema di attività tutte connesse tra di loro e con un andamento ciclico. Sono stati attivati sul territorio ed in maniera sinergica con la Regione Molise ed il Comune di Agnone: 5 incontri tematici di sviluppo, con lo scopo di implementare e comunicare le finalità espresse all’interno del dossier.

Si è partiti dall’elaborazione partecipata della Brand Identity del progetto con il Comitato promotore, a seguire il modellamento tecnico-estetico del dossier oltre alla raccolta dei contenuti, fino alla discussione con gli studenti, le associazioni e le imprese del territorio per la verifica delle azioni sui target groups.

Un’azione strategica di comunicazione dentro e fuori le piattaforme social dedicate per generare una comunità di sostenitori e per posizionarsi all’interno del mercato nazionale di comunicazione dei contenuti in riferimento alla competizione. Grazie alla quale, Agnone con la sua costanza, si è posizionata, al primo posto all’interno dei contenuti promossi dal Ministero della Cultura e dal Ministero del Turismo, dato che certifica i risultati di interessamento del progetto alle comunità e di strategie di comunicazione applicate secondo gli standard di riferimento.

“La candidatura, il progetto, le ambizioni – ha concluso il primo cittadino – E tante, tantissime persone che hanno lavorato affinché tutto potesse andare per il meglio. E poi il moto d’orgoglio di tutti i molisani che in questi mesi hanno fatto il tifo promuovendo il patrimonio artistico e culturale della nostra Atene del Sannio. Una terra di tradizioni millenarie, fuochi sacri, gusti autentici. Ora l’attesa finale, vi chiediamo l’ultimo in bocca al lupo per Agnone. Comunque vada, quello di domani sarà un appuntamento con la storia”.

La diretta dell’audizione si potrà seguire a partire dalle ore 9:00 sul canale ufficiale del Ministero della Cultura

Più letti

‘Amici x sempre Estate 2024’, data zero a Termoli per i...

Appuntamento l'8 giugno all'Arena del Mare TERMOLI. Manca sempre meno all’inizio del tour 'Amici x sempre Estate 2024' che prenderà il via l’11 e il...
spot_img
spot_img
spot_img