La parlamentare molisana si è fatta portavoce della questione ai tavoli nazionali: “Interlocuzione costante con il Governo”


ROMA. “Dalla giornata di ieri, venerdì 29 marzo, ho avviato costanti interlocuzioni con il Governo e le strutture tecniche, al fine di sollecitare la conferma del Superbonus 110%, in termini di sconto in fattura e cessione del credito, per la ricostruzione delle zone terremotate del Molise”. Così l’onorevole isernina Elisabetta Lancellotta si è fatta portavoce della questione ai tavoli nazionali. La sua voce si unisce agli appelli dei colleghi che già da qualche giorno stanno sottolineando la necessità di tutelare i comuni molisani colpiti da sisma.

“Ho tenuto a rappresentare, anche questa mattina – ha aggiunto – la situazione al Sottosegretario al MEF Lucia Albano, per evidenziare l’importanza e la necessità, per il cratere molisano, di poter e dover continuare a beneficiare delle agevolazioni fiscali, così come è stato fatto per altre aree dove sono in corso le rispettive ricostruzioni post-sisma, soprattutto per la conseguente accelerazione dei cantieri e della ricostruzione dei territori colpiti che ciò comporterebbe”.

“Ringrazio il Sottosegretario Albano, alla quale ho già dichiarato la mia massima disponibilità per tutto quanto si dovesse rendere necessario, per arrivare al risultato auspicato, durante l’iter parlamentare di conversione del decreto legge n. 39 approvato e pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale, sempre nel rispetto  della tutela della finanza pubblica nel settore delle agevolazioni fiscali in materia di edilizia e di efficienza energetica”, ha concluso la Lancellotta.