Doppio appuntamento per il viaggio musicale dedicato allo scienziato: sia la mattina per le scuole che la sera per il pubblico


CAMPOBASSO. Si intreccia con la storia, la fisica, l’astrofisica ed il cosmo. E poi le immagini, che costruite sul suono dal noto artista australiano Andrew Quinn, musicista, visual specializzato in computer grafica che ha collaborato alla realizzazione della saga di Matrix, rendono ancora più suggestivo il viaggio musicale. È la musica di ‘Galileo’s Journey’ opera di Ivan Fedele, un viaggio musicale dedicato a Galileo Galilei e alla cultura scientifica, che l’Orchestra Sinfonica del Molise diretta da Mimma Campanale, eseguirà il prossimo 10 aprile alle 20 presso il Teatro Savoia di Campobasso.

Un appuntamento importante oltre che suggestivo, dedicato alla musica contemporanea, perché vedrà in palcoscenico proprio Ivan Fedele che offrirà al pubblico ed agli stessi musicisti, una prolusione al brano da lui composto nel 2019, ed il fisico e divulgatore scientifico Ermes Rosi che del tema affrontato dall’opera, darà una lettura scientifica. Galileo’s Journey è una proiezione sonora nelle suggestioni del cosmo ma anche nelle visioni dell’astronomia, che ne indaga le leggi.

Il viaggio descritto dall’opera, immagina come lo scienziato pisano avrebbe potuto scrutare il cielo attraverso la moderna tecnologia di un telescopio ottico, e più precisamente attraverso ‘La Specola Margherita Hack’ situato presso l’Osservatorio Astronomico di Trieste.

L’appuntamento di mercoledì 10 è doppio: al mattino per le scuole e la sera per il pubblico. Biglietti in vendita presso Fare Musica di Campobasso e la sera del concerto al botteghino del Teatro Savoia.