Il 19 aprile 2024 alle 17.45 nel foyer dell’Auditorium Unità d’Italia la presentazione del volume del professor Giovanni Ballarini


ISERNIA. Sarà presentato venerdì 19 aprile 2024 alle 17.45 nel foyer dell’Auditorium Unità d’Italia di Isernia l’ultimo straordinario libro del professor Giovanni Ballarini, presidente emerito dell’Accademia Italiana della Cucina, la cui delegazione isernina per l’occasione organizza un evento speciale aperto al pubblico.

“Eva non ha mangiato la mela”, questo il titolo dell’iniziativa che vedrà il coinvolgimento, oltre che dell’autore, Professore emerito dell’Università di Parma, di esperti accademici, come il presidente dell’Accademia Italiana della Cucina di Isernia Franco Di Nucci, Maria Teresa Cutrone dell’AIC di Roma e Norberto Lombardi, direttore del centro studi dell’AIC Molise. Giovanni Ballarini è autore di oltre cinquanta libri e di migliaia di articoli di storia e antropologia dell’alimentazione.

Con il volume ‘A tavola con 101 protagonisti. Dalla mela di Eva alla cucina molecolare’, edito da Cosmo Iannone, svela attraverso 101 quadri, come illustri personaggi abbiano goduto dei piaceri della tavola e come il cibo sia divenuto oggetto di piacere e ricerca estetica, oltre che indicatore sociale.

“Sarà la prima presentazione di questo bellissimo libro a livello nazionale – spiega Franco Di Nucci – un avvenimento di straordinario valore culturale a cui invitiamo tutti a partecipare. Un lavoro prezioso che probabilmente sarà tradotto in altre lingue, perché di importanza globale”.

Il libro è denso di storie vere, curiosità, aneddoti, richiami culturali, informazioni e intrecci narrativi i cui protagonisti sono tra i più importanti attori che nel tempo hanno contribuito a costituire orientamenti culturali e a determinare vicende storiche. Tutto viene raccontato con oggettività e, allo stesso tempo, con leggerezza e ironia, dando spazio alle varie ipotesi che sottendono all’uso di un ingrediente, alla nascita di un piatto, all’avvio di una tradizione. Una lettura godibile, che conduce nel vissuto quotidiano dei personaggi e consente di partecipare idealmente alla loro convivialità. 

L’evento è patrocinato dal Comune di Isernia e sarà introdotto dal sindaco Piero Castrataro.