CULTURA & SPETTACOLI

Cultura e aree interne, presentato il progetto ‘Libreria sfusa’

Paesi pilota dell’iniziativa realizzata da Legacoop Molise e dalle coperative Just Mò e Risguardi sono Pietracatella, Monacilioni e Tufara


CAMPOBASSO. Presentato ieri mattina a Campobasso il progetto ‘Libreria sfusa’, la cultura del libro portata nelle aree interne del nostro territorio, realizzato da Legacoop Molise, con una rete di cooperative ed istituzioni nell’area del Fortore molisano.

Paesi pilota di questa azione culturale realizzata dalle cooperative Just Mò e Risguardi con il supporto di CreAree – CRU Unipol sono Pietracatella, Monacilioni e Tufara, dove sono stati attivati spazi di lettura e di eventi e dove si potrà dialogare con i ‘Librai di comunità’, figure guida per avvicinarsi al magico mondo del libro.

Presenti all’incontro, oltre alla presidente Chiara Iosue e alle cooperative coinvolte, Elena Torri (CreAree), Fausto Sacchelli (Cru Unipol) e il vice presidente vicario Legacoop Nazionale Attilio D’Adda, che ha sottolineato quanto sia importante andare a cercare le periferie per dialogare con esse davanti ad un libro, per trovare risposte, per coltivare coraggiosamente idee e costruire insieme futuro. Presenti anche i sindaci dei paesi coinvolti, il Gal Molise verso il 2000, che supporta Legacoop nell’attivazione di progetti di sviluppo territoriale.

“Le periferie sono dappertutto-  ha ricordato D’Adda – in una riflessione volta a sottolineare l’alto valore qualitativo della Libreria Sfusa. Il nostro Paese è tutta un’area interna: in luoghi come il Molise ci sono i piccoli centri a rischio spopolamento, attorno alle grandi città ci sono le aree suburbane spesso dimenticate dai grandi flussi culturali”.

L’augurio generale agli attori del progetto è stato dunque di ampliare il raggio d’azione non solo in tutta la regione ma anche in altre zone d’Italia.

“Arrivare a tutti, non solo a chi già legge, accompagnare le nuove generazioni nella riscoperta di uno strumento strategico ed appassionante – il desiderio espresso da Nella Rescigno di Just Mò e Ilaria Gallace di Risguardi – Questo tipo di sensibilizzazione si può fare con un libro, ma non con il solo acquisto, che online è semplice e veloce. Ci vogliono il rapporto personale, il dialogo, l’incontro.  Il libro può diventare un’arma potente per la conquista di una crescita culturale e civile”.

Enrico Fazio

Recent Posts

Paura in centro: donna investita in via Garibaldi

Sul posto gli operatori sanitari del 118 CAMPOBASSO. Momenti di paura nel tardo pomeriggio di…

12 ore ago

No alla violenza sulle donne: l’Asrem in prima linea

A Isernia il percorso rosa di assistenza alle vittime. Il direttore generale Di Santo: “La…

13 ore ago

Edilizia scolastica, Marialuisa Forte illustra la sua proposta sulla ‘D’Ovidio’

L’intervento della candidata sindaca del centrosinistra, in vista dell’avvio dei lavori per la ricostruzione dell’istituto…

14 ore ago

Campobasso, ultima serata per la kermesse organistica di Amici della Musica

Si esibirà il giovane 23enne Maarten Wilmink con musiche di Bach, Vitone, Bruckner, Franck e…

14 ore ago

Comunali, arrivano i big di partito. Elly Schlein a Campobasso il 25 maggio

Per sostenere la candidatura di Marialuisa Forte e degli aspiranti consiglieri del Pd. Terza visita…

15 ore ago